Crea sito

Il Partito Democratico di Giaveno: “Non è stato rispettato il regolamento del Consiglio, deciderà il prefetto” La presidente Calvo e il sindaco Giacone chiariscono in Consiglio Comunale

Marzia Marini

GIAVENO – Nel primo Consiglio Comunale di Giaveno, quello dell’insediamento del sindaco, della giunta e della presidenza del Consiglio il gruppo del Partito Democratico, in aula con Marzia Marini ha polemizzato duramente, giustificando la propria posizione, su due temi. Spiegano dal PD: “Marzia Marini ha spiegato nel suo intervento sulle mozioni da noi presentate e non inserite nell’ordine del giorno che vi è stata una importante mancanza oltre che dal punto di vista del Regolamento, su cui deciderà il Prefetto, anche nei confronti delle fasce più deboli dei nostri concittadini.

MANDEREMO GLI ATTI AL PREFETTO

Non adottare adeguate misure per rendere indipendenti e per far vivere una vita normale ai portatori di disabilità è una grave inadempienza. Reputiamo gravissimo anche il tentativo di utilizzare il personale della piscina per agevolare l’ingresso e l’uscita dalla vasca delle persone disabili, in quanto sono manovre molto a rischio anche per eventuali traumi sia per gli addetti che per le persone “sollevate” Sul bilancio il nostro voto contrario è stato motivato dal fatto che durante il 2018, per l’ambiente,la difesa del suolo, l’inquinamento, il lavoro, lo sviluppo tecnologico non vi è stata nessuna spesa e spese maggiori avrebbero meritato la salute e i trasporti pubblici“. In aula la presidente del Consiglio Enza Calvo si è detta dispiaciuta ma è stata seguita la prassi e la mozione verrà inserita nel primo Consiglio Comunale in calendario. Sulla questione è intervenuto direttamente il sindaco Carlo Giacone che dichiarato di essersi già attivato presso l’Unione Montana Valsagone, proprietaria della struttura sportiva, affinchè il problema venga risolto con celerità.