Il Palio dij Cossot di Alpignano con l’apertura della Locanda del Cambio

IL PALIO DIJ COSSOT DI ALPIGNANO DAL 19 AL 21 LUGLIO

ALPIGNANO – Inizierà alle ore 19 del 19 luglio il Palio dij Cossot di Alpignano con l’apertura della Locanda del Cambio in via Arno’ 33 accompagnata da una coinvolgente serata all’insegna del ballo liscio. Ad organizzare i tre giorni sarà la Pro Loco di Alpignano che è stata incaricata dal Comune di Alpignano di allestire tutto il programma all’interno del Parco del Castello dei Missionari della Consolata. Per tutta la serata di venerdì sarà sul palco l’orchestra dei “Blue Jeans” che, oltre al liscio, propongono musica anni ’60, latino-americana e balli di gruppo, il tutto rigorosamente dal vivo. La Locanda del Cambio proporrà un menù appositamente creato per la serata e sarà aperta anche sabato e domenica per tutto il giorno. Nel cortile di via Arno’ 33 sarà anche possibile cimentarsi con il grande Gioco dell’Oca. Le 64 caselle di un metro quadro ciascuna sono collocate nell’area della “Terrazza dei bambini” vicino alla Locanda su un percorso da 1 a 64. Si potrà giocare anche per tutte le giornate di sabato e domenica con tantissime attività per i bambini. Alle 20.45 di venerdì sul palco ci sarà il primo ballo della Corte del Conte Provana a cui seguirà la solenne cerimonia di assegnazione del tradizionale “Cossot d’Oro”.

LE NOVITÀ

Tante novità con spettacoli di alto livello proposti dai “Giullari del Carretto”. Sabato e domenica saranno due giornate piene e coinvolgenti che inizieranno alle 15.30 di sabato con la solenne lettura del proclama di apertura del Palio. A leggere il proclama sarà il Conte Provana, al secolo Massimo Fantuzzo, accompagnato dalla sua contessa, al secolo Serena Cornaglia. Momenti centrali saranno le due battaglie storiche del 1678 che si svolgeranno sabato sera alle 21 e domenica pomeriggio alle 17.00, Il Minipalio di sabato alle 16.30 per i bambini, la messa all’aperto delle ore 10 nel cortile delle rose con la solenne processione con la statua di San Giacomo, il corteo storico di domenica alle 18 e infine la corsa del palio sempre domenica alle 18.45. Ci saranno gli Arcieri del Grifone con la scuola di arcieria e gli Arcieri di Moncalieri con living history e filatura a mano oltre al gruppo Vallis Turris che proporrà gli antichi mestieri. Potrete ammirare “Le stanze del 1700”, proposte dal Gruppo della Fenice Rinnovata con laboratori, scherma, teatro e alchimia. Nei prati del castello troveremo il grande accampamento del 1678 con combattimenti simulati, strumenti di tortura, le streghe, i giochi, i “Giochi Barocchi” di Frenk e le Dame dell’Ago. Si potrà visitare il grande mercato allestito dagli hobbisti radunati dai “Ciarlieri Mercanti” e incontrare i rapaci de “La Falconeria Artemide”. La colonna sonora della festa sarà ritmata dal gruppo dei Mystiknot, dal gruppo degli Argal, da Le Bellyssime di Avigliana e dai tamburini e sbandieratori di Castellamonte. Nel cortile di via Arno’ 33 si potrà incontrare il Borgo Talle e la battitura del grano, il Borgo Vecchio e l’asilo dei bambini, il Gioco dell’Oca e la Terrazza dei Bambini.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.