Il Cinema Fassino di Avigliana al momento non riapre ancora Nell'attuale situazione i cinema di paese sono penalizzati

AVIGLIANA – Il Cinema Fassino di Avigliana rimane ancora chiuso. Dal 26 aprile 2021 il Piemonte è in zona gialla. Il nuovo “Decreto Riaperture” prevede che  gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto siano svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati. E a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata. Il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida vigenti. Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni.

I PICCOLI CINEMA

Le disposizione dettate dal nuovo decreto magari possono essere affrontate e superate dalle multisala nelle grandi città, ma invece rappresentano un problema, soprattutto di costi, per i cinema di provincia e di paese. Realtà più piccole che spesso hanno una sola sala dove proiettare più film a più orari, anche e soprattutto serali. Il coprifuoco alle ore 22 è un altro problema che ne limita l’attività. Il Cinema Fassino è una realtà che non rientra sicuramente fra i colossi delle multisala cittadine, ma che da sempre svolge un ruolo unico e importante nel panorama delle proiezioni cinematografiche della bassa Valsusa.

DAL CINEMA FASSINO

Scrive la direzione del Cinema Fassino di Avigliana: “Carissimi clienti, come avrete potuto leggere, da lunedì 26 aprile i Cinema potranno riaprire, teoricamente. Sì, perché le nuove disposizioni non tengono conto delle nostre strutture e di cosa significa ripartire con una simile attività! Innanzitutto il distanziamento in sala di un metro comporta una capienza del 33% (un posto sì e due no) e non del 50% come scritto (uno sì ed uno no). La mancanza di certezze a medio e lungo termine sul rimanere in Zona Gialla o Bianca non per tutte le regioni d’Italia, fa sì che le stesse case di Distribuzione dei film non facciano uscire sul mercato titoli di un certo rilievo; allora cosa proietteremo? Inoltre il Coprifuoco alle 22 significa iniziare l’ultimo spettacolo non oltre le ore 19,30 orario devastante per locali come cinema e teatri! Non parliamo poi delle misure d’applicare all’interno della sala, che si sono rilevate peggiorative rispetto all’altra riapertura! Economicamente, a queste condizioni, non siamo in grado di salvarci neanche facendo l’esaurito tutti i giorni! Pertanto il Cinema Fassino non potrà riaprire  in questa prima fase. Se verranno modificate queste condizioni, torneremo nuovamente in gioco. Grazie per la comprensione, in attesa di un nuovo aggiornamento”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.