Il campione di Trial Simone Jannon pronto per il Campionato, gli auguri del Moto Club Susa Giovanni Prestigiacomo: "Lo tiferanno durante questo percorso agonistico"

Simone JannonSimone Jannon

SUSA – Simone Jannon si prepara a una nuova stagione di gare con la sua moto da trial. Per il secondo anno consecutivo nel Campionato Italiano di Trial, l’atleta correrà con il team Trs Italia, portando in alto i colori anche del Moto Club Susa Tour & Adventure. Spiegano il presidente Giovanni Prestigiacomo e il consigliere Pietro Latona. “Per noi del club segusino è un onore che Simone rappresenti in nostro sodalizio sportivo. È uno di noi e tutti i soci del Club lo tiferanno durante questo percorso agonistico che lo vedrà impegnato quest’anno. Siamo sicuri della sua forza e caparbietà. Simone è dotato di grande tecnica che sa utilizzare al meglio in ogni occasione. Bene che Susa e il Club si facciano conoscere perché oltre lo sport siamo solidali e radicati nel territorio“.

CURIOSITÀ

Il trial nasce in Inghilterra agli inizi del XX secolo, dove si svolgono le prime competizioni con moto di serie impegnate in percorsi accidentati, tutto ciò prosegue fino alla seconda guerra mondiale. Con il termine dell’evento bellico si può indicare anche l’inizio di quello che è il trial moderno, in questo periodo nascono i primi prototipi delle più famose case inglesi: Norton, AJS Matchless, Ariel, Triumph, Francis-Barnett, Sun, BSA, Greeves a molte altre appositamente progettati per questo nuovo sport. Visto il crescente interesse per la disciplina, alcuni costruttori inserirono le loro creature nei listini. Il trial rappresenta un valido banco di prova per misurare l’abilità di guida dei piloti e nel contempo un eccellente punto di confronto dei mezzi. In Italia il trial vede i primi pionieri negli anni ’60.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!