Il 26 gennaio c’è l’invito ad esporre la bandiera occitana dal balcone "Il nostro popolo ha il diritto di far vedere a tutti quanto ci tiene alla nostra terra"

L’Assemblada Occitana Valades organizza la seconda edizione dell’evento “una casa, una bandiera occitana”. Spiegano gli organizzatori. “Invitiamo tutti ad esporre la bandiera occitana il 26 gennaio dal balcone di casa. L’esposizione della bandiera è un gesto semplice, gratuito diremo quasi naturale ma dal forte valore simbolico. Il nostro popolo ha il diritto di far vedere a tutti quanto ci tiene alla nostra terra. L’Assemblada Occitana rivendica la libertà per l’Occitania. I nostri figli hanno il diritto di sapere che sono Occitani. Il 26 gennaio invitiamo tutti ad esporre la bandiera occitana dal balcone per dimostrare l’attaccamento alla nostra terra, la nostra terra merita rispetto. Il 26 gennaio esponiamo tutti la bandiera occitana dal balcone di casa, l’Assemblada Occitana Valades, dalla parte degli Occitani, sempre“.

L’OCCITANO

L’occitano, o lingua d’oc (in occitano occitan o lenga d’òc), è una lingua occitano-romanza parlata in un’area specifica del sud-Europa chiamata Occitania, non delimitata da confini politici o amministrativi e grossolanamente identificata con la Francia meridionale o Midi. La denominazione occitano deriva dalla parola occitana òc che significa sì. Questo criterio distintivo venne usato da Dante Alighieri, che descrisse le lingue occitana, francese e italiana in base alle loro rispettive particelle affermative: òc, oïl (antenato del moderno oui) e sì. Difatti, mentre i termini òc e oïl derivano rispettivamente dalle locuzioni latine hoc ed hoc ille , la parola italiana “sì” trae la sua origine dall’avverbio latino sic ( i.e. “così”). Il termine lingua occitana deriva da òc e apparve nei testi amministrativi latini verso il 1300. Eppure, fino al XX secolo, la lingua occitana non era nota frequentemente con questo nome e veniva chiamata per lo più lingua d’oc.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!