Crea sito

Grugliasco, una marcia in rosso contro il femminicidio Ad organizzarla il comitato grugliaschese “Se Non Ora Quando?”

GRUGLIASCO – Una marcia in rosso. Un simbolo per ricordare tutte le vittime del femminicidio. In previsione del 25 novembre, il comitato “Se Non Ora Quando?” ha organizzato a Grugliasco una camminata al parco per mostrare solidarietà e l’unione contro un fenomeno che coinvolge un altissimo numero di vittime donne. Solo nel 2017 si sono verificate circa dieci vittime al mese, mentre nei primi mesi del 2016 le vittime erano 80.

La marcia in Rosso

Dopo il sentito Flash Mob dell’anno scorso, dove hanno partecipato circa 300 persone, il comitato “Se Non Ora Quando?” ha deciso di non rimanere in silenzio organizzando una marcia. Il parco Porporati di Grugliasco si colorerà di rosso per ricordare le vittime dei femminicidi. “Abbiamo fatto questa scelta perché reputiamo che oggi sia importante non solo denunciare, ma anche educare, soprattutto i giovani, a modelli di riferimento positivi a cui poter aspirare”, affermano dal comitato. La marcia in Rosso – alla cui organizzazione hanno partecipato Pedi Gru, I Viandanti della Cojtà, Grugliaschiamo e OvestAria – si concluderà infine presso il ristorante Central Park. L’appuntamento è per le ore 16 presso il parco Porporati all’ingresso in Viale Leon Tron 27.

Il 25 novembre

Per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, “Se Non Ora Quando?” proporrà diversi appuntamenti. Il 25 novembre alle ore 21 presso l’Auditorium Levi di viale Radich 4, si terrà “Artemisia Violata”. Uno spettacolo incentrato sull’artista Artemisia Gentileschi, pittrice che si ribellò ai soprusi di un sistema maschilista. La rappresentazione proporrà la sua travagliata esistenza e del processo intentato dal padre a seguito di uno stupro da lei subito. Una figura che diviene un simbolo, che evoca un ritratto importante. Questo evento si inserisce in un programma di eventi organizzato con i comuni limitrofi e patrocinati dall’amministrazione.