Gli Alpini di Bussoleno e Chianocco insieme all’Adunata di Treviso Due gli appuntamenti in programma

CHIANOCCO – Una serata con il Gruppo Alpini di Chianocco. Due gli appuntamenti in programma, Susa a settembre e  Treviso nel 2017. Dicono le penne nere: “Dopo le ottime prove di fusione con i raduni di L’Aquila ed Acqui Terme 2015 e Asti 2016 i Gruppi di Bussoleno e Chianocco si uniscono per organizzare anche la trasferta a Treviso. Un gruppo ha lavorato sulla bozza di programma che poi verrà esposta ai due direttivi. A giorni incominceremo a prendere i contatti con ristoranti , alberghi , musei e tutto ciò che vogliamo fare nei tre gioni che passeremo a Treviso e dintorni“. L’idea è di prendere un pullman da 52 posti e sicuramente prima della fine dell’anno ci sarà già  il programma completo.

Adunata nazionale 2017: Ecco tutti i numeri dell’Adunata Alpina dei record. E’ stata battezzata l’Adunata dei record per l’altissimo numero dei partecipanti registrati ma anche l’Adunata della svolta, grazie all’impegno profuso contro i trabiccoli e per sostenere i valori alpini, tra cui la coralità. Ad un mese e mezzo dal raduno delle penne nere a Treviso il Comitato Organizzatore ha fatto il punto e ha elaborato i numeri, registrando successi su tutti i fronti, “grazie al lavoro di squadra e alla collaborazione stretta tra le quattro Sezioni ANA organizzatrici: Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Valdobbiadene” come ha sottolineato il presidente del COA Luigi Cailotto. Il Comitato Organizzatore si è incontrato ieri, venerdì 30 giugno, nella sede di via San Pelaio 37 a Treviso.

I dati illustrati dal presidente Cailotto non vanno però considerati solo dei numeri, per quanto significativi, poiché dietro ciascuna cifra ci sta il lavoro di centinaia di alpini volontari e naturalmente dell’intero Comitato Organizzatore; tutto ciò ha reso l’Adunata del Piave un evento senza precedenti nella storia dell’Ana, a partire dai 650 mila partecipanti nei tre giorni dal 12 al 14 maggio (secondo i dati forniti dalla Questura di Treviso) e gli 80 mila sfilanti domenica 14 maggio dalle 9 alle 21. Un numero impressionante se si pensa che il record di Brescia con le sue 76 mila persone in sfilata è stato abbondantemente superato. Altri dati importanti riguardano l’accoglienza, con una tendenza che si va acuendo di anno in anno, ovvero l’aumento di richieste rispetto al passato per le palestre (56 per oltre 5.500 persone) rispetto alle tendopoli (16 con 9.450 persone).

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale You Tube L’Agenda.