Crea sito

La giunta dell’Unione Montana Valsusa di Banchieri: Archinà, Montabone, Bertolo, Giai, Durbiano e Serra Il tema TAV non verrà trattato in Unione ma all'assemblea dei sindaci

BUSSOLENO – Questa sera a Villa Ferro Pacifico Banchieri sarà eletto presidente dell’Unione Montana Valsusa e si saprà ufficialmente chi farà parte della giunta. L’ente ha una lunga e travagliata storia che parte dagli anni Ottanta fino al 2009.  L’alta Valsusa era invece raccolta dalla Comunità Montana Alta Valle di Susa. A partire dal 28 agosto 2009, l’ente è stato amministrato in regime di commissariamento in virtù del processo di unificazione con le Comunità montane dell’Alta Valsusa e della Val Sangone. I tre enti unificati hanno portato alla costituzione della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, la cui elezione dell’organo direttivo è avvenuta il 7 novembre 2009 a Bussoleno. Poi una nuova separazione ed ecco quattro Unioni tra Vialattea, Alta, Graie e Valsangone. Tra i nomi degli ultimi presidenti da segnalare, come storia locale, Luciano Frigieri (DC), Antonio Ferrentino (PD) e Sandro Plano (PD).

Sandro Plano

LA NUOVA GIUNTA

Ecco la nuova giunta dell’Unione Montana Valsusa. Andrea Archinà, sindaco di Avigliana da due anni, sarà il vice presidente rappresentando il comune più popoloso della Valle. E’ stato eletto in una lista civica, che ha raggiunto appena la maggioranza relativa ed aveva contro il PD e il Movimento 5 Stelle oltre che il centro-destra. Si impegna adesso in prima persona mentre con il presidente Plano aveva delegato un suo assessore. Ombretta Bertolo è sindaco di Almese per il secondo mandato. Dicono rappresenti l’area del Movimento NoTav in bassa Valle. E’ l’unica della giunta Plano ad entrare in quella di Banchieri. Elisabetta Serra, vice sindaco di Vaie da due mandati, è una maestra e nel piccolissimo comune si occupa di  cultura e memoria storica. Luca Giai da San Giorio è lo storico numero due del sindaco Danilo Bar. Giornalista pubblicista si occupa di politica da un lungo periodo. Da Susa c’è il vice sindaco Giorgio Montabone che entra in Unione per cercare nuovi spazi di crescita comune legati, ad esempio, sulle unioni dei servizi e sul rilancio delle iniziative turistiche di Valle. Per la Val Cenischia da Venaus il giovane Erwin Durbiano, candidato a sindaco fino a pochi giorni prima delle presentazioni delle liste poi candidato come consigliere. Gli assessori come il presidente non percepiscono nessuna indennità e svolgono il loro servizio in modo gratuito, così i consiglieri.

Pacifico Banchieri