Giaveno: per il Giorno della Memoria una candela sul balcone la notte del 27 gennaio Iniziativa dell’Associazione Culturale e di Incontro DonneDiValle

Golia banner

GIAVENO – Il Giorno della Memoria, il 27 gennaio, verrà commemorato dall’Associazione Culturale e di Incontro DonneDiValle di Giaveno. Con la seconda edizione di “Luci per non dimenticare”. L’appuntamento quest’anno sarà per le misure di contenimento della pandemia diverso, non potendo aver luogo il ritrovo dei partecipanti presso i monumenti cittadini Ex Internati e al Monumento ai Caduti. Neppure con il corteo cittadino che lo scorso anno erano stati partecipati ed  interessati dalla presenza di tante persone. Tutti con lumini e lanterne che si erano ritrovate in piazza per condividere l’appello alla memoria e per non dimenticare lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali. La persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte.

UNA CANDELA

L’Associazione conferma la presenza in luce come fiamma di vita e di rinascita, luce che fa breccia nel buio dell’odio, ed esprime solidarietà e fratellanza, invitando associazioni, enti e cittadini  da casa  ad accendere una candela. Una luce alla finestra o al balcone nel pomeriggio e sera di mercoledì 27 gennaio. Sulla pagina Facebook di DonneDiValle per chi vorrà far avere l’immagine della propria “luce”. L’Associazione pubblicherà le foto per ricreare virtualmente la piazza e comporre una grande luce comune. Sempre online  saranno messi a disposizione  alcuni pensieri e scritti di autori locali sul tema come spunto di riflessione e approfondimento. L’iniziativa è realizzata con il patrocinio  dell’ANPI Giaveno Valsangone e della Città di Giaveno.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!