Giaveno: luci alla Torre dell’Orologio e a Palazzo Marchini per l’Ucraina È stata inviata una lettera a tutti i cittadini ucraini residenti in Città

Golia

GIAVENO – In merito alla situazione di guerra in Ucraina, l’Amministrazione di Giaveno si sta muovendo in diverse direzioni per esprimere vicinanza e solidarietà alla popolazione. Il primo grande evento a carattere simbolico è l’illuminazione della Torre dell’Orologio e di Palazzo Marchini con i colori giallo-azzurri della bandiera ucraina a partire da martedì sera 1° marzo. È stata inviata una lettera a tutti i cittadini ucraini residenti in Città, circa 25, in cui l’amministrazione esprime la sua solidarietà. “Siamo al vostro fianco, siamo tutti Europei che credono nella libertà e nella democrazia e soprattutto siamo tutti appartenenti al genere umano. L’amministrazione sta organizzando manifestazioni per coinvolgere le scuole, la popolazione e farvi sentire la vicinanza di tutti i giavenesi. Desidero anche ribadirvi che la casa comunale è la Vostra casa, e che per qualsiasi necessità, in qualsiasi modo in cui io possa esservi di aiuto, potete far riferimento al Comune”.

A GIAVENO PER L’UCRAINA

A livello politico, il primo passo sarà la proposta di un ordine del giorno al prossimo Consiglio comunale, previsto per il 16 marzo, in cui il Sindaco, a nome dell’Amministrazione, porterà un documento di solidarietà e di richiesta al Governo di attuare tutte le misure possibili per evitare il proseguimento del conflitto e la ricerca di soluzioni diplomatiche. Intanto, l’Assessore alla Scuola e Attività educative, Anna Cataldo, sta organizzando un’iniziativa con il coinvolgimento di tutte le scuole del territorio per la prossima settimana. “La comunità giavenese è molto scossa dalla guerra in corso e nessuno di noi avrebbe mai voluto rivedere immagini di bombe e di guerra in televisione. Quello che sta avvenendo è molto grave e i cittadini vogliono mobilitarsi per dimostrare la piena solidarietà al popolo ucraino e alle vittime di questa follia. Come Amministrazione daremo il nostro sostegno alle Associazioni e ai gruppi informali che vorranno manifestare il dissenso alla guerra e la richiesta di pace immediata”. Conclude il Sindaco Carlo Giacone.

citycar

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.