Giaveno: il primo vaccinato da Covid è della Croce Rossa Assieme a lui, decine di altre e altri, grazie a Regione Piemonte e AslTo3

GIAVENO – Lui è Luciano, classe 1947, volontario della Croce Rossa Italiana dall’ottobre del 1991 il primo vaccinato a Giaveno. Ieri, dopo mesi in cui non ha interrotto il suo supporto all’Associazione e alla comunità, è stato uno dei primi volontari della Croce Rossa Italiana Giaveno a ricevere il vaccino anti-Covid 19. Assieme a lui, decine di altre e altri, grazie a Regione Piemonte e AslTo3  sono stati vaccinati e molti ancora potranno esserlo nelle prossime settimane. E’ l’inizio di un graduale ritorno alla normalità, di una rinascita nel segno della speranza e dell’inizio, finalmente. Un risultato che porta l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, a ringraziare “tutto il personale del servizio sanitario regionale, che dà prova di grande responsabilità ed efficienza” e a dirsi “lieto che la vaccinazione stia proseguendo non solo negli ospedali, ma anche nelle Rsa”.

IN PIEMONTE

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 4267. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 47.335 dosi, corrispondenti al 57,2% delle 82.810 finora consegnate al Piemonte. Oggi nelle Asl del Piemonte si è svolta anche una sessione speciale di vaccinazioni dedicata ai volontari del soccorso. Finora sono oltre 2.350 quelli già vaccinati, di cui 600 nella sola giornata di oggi nell’Asl Città di Torino, la più grande della regione, che ha lanciato l’iniziativa come azienda sanitaria pilota. Altri 10.000 saranno vaccinati in tutto il Piemonte nei prossimi giorni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!