Giaveno: domenica 8 gennaio si festeggia il patrono Sant’Antero Papa

GIAVENO – Giaveno: domenica 8 gennaio si festeggia il patrono Sant’Antero Papa.

A GIAVENO SANT’ANTERO PAPA

La Città di Giaveno festeggerà domenica 8 gennaio il suo patrono Sant’Antero Papa. Pare che le reliquie del santo si trovino a Giaveno dal 1611. In quell’anno vennero portate da Roma come dono di frà Giovanni Battista Cavagno di Novara al giavenese don Vincenzo Claretta. Domenica  alle ore 11.15 nella Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo a Giaveno verrà celebrata la Santa Messa in onore di Sant’Antero Papa.

SANT’ANTERO PAPA

Antero, in greco Anteros, è nato a Roma il 3 gennaio del 236. E’ stato il 19º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 21 novembre 235 al 3 gennaio 236. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse. Di lui sappiamo con sicurezza solamente che regnò circa quaranta giorni, e che fu sepolto nella famosa “cripta papale”. Del cimitero di San Callisto a Roma. Il Liber Pontificalis riporta che fu martirizzato sotto l’imperatore Massimino Trace per aver fatto raccogliere gli Atti dei martiri da alcuni notai e poi averli fatti depositare negli archivi della Chiesa di Roma. Questa tradizione sembra molto antica e piuttosto veritiera; ciononostante alcuni illustri studiosi, tra i quali Tillemont, sostengono che non è sufficientemente provata dal solo fatto di essere riportata sul Liber Pontificalis, considerando, fra l’altro, la sua tarda data di compilazione.

A GIAVENO

Il luogo del suo sepolcro fu scoperto da Giovanni Battista de Rossi nel 1854, grazie ad alcuni frammenti deteriorati dell’epitaffio in greco inciso sulla stretta lastra oblunga che chiudeva la sua tomba, indice sia della sua probabile origine che dell’uso generalizzato del greco nella Chiesa di Roma di quel periodo. Si tramanda che sia nato a Petelia, città magnogreca, da identificarsi con l’odierna Strongoli. Nel 1611 ci fu la traslazione da Roma delle reliquie del Santo Papa Antero, a Giaveno, qual dono di frà Giovanni Battista Cavagno di Novara al giavenese don Vincenzo Claretta.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.