Giaveno: che spettacolo il 70° Carnevale, la grande sfilata in costume L'assessore Edoardo Favaron "E' stato bellissimo tornare finalmente a vivere una domenica di festa all'insegna del divertimento e della spensieratezza"

(ph Valter Lussiana)

golia 1

GIAVENO – La città di Giaveno ha vissuto, se pur con un certo ritardo, il Carnevale di Giaveno giunto alla sua 70ª edizione. Si sarebbe dovuto tenere nel 2020, poi rimandato di due anni a causa della pandemia. Dice l’assessore Edoardo Favaron. “Dopo tre anni è finalmente ritornato il Carnevale Giavenese, una delle manifestazioni più storiche e tradizionali della nostra città. Tra decine di carri, musica e tantissime persone che hanno invaso le vie della nostra città, è stato bellissimo tornare finalmente a vivere una domenica di festa all’insegna del divertimento e della spensieratezza“. Un appuntamento all’insegna dell’allegria e del divertimento con la presenza di bande musicali, gruppi di majorettes e gli sbandieratori di San Damiano. E poi ancora grande intrattenimento con i go-kart a pedali, spettacolo di magia con Enrico Marando e il Clown Idà che con “La fabbrica delle bolle”, che ha prodotto bolle di sapone giganti. Spettacoli e intrattenimento per bimbi sin dal mattino nelle vie e piazze del centro. Il programma è poi proseguito con il classico menù di Carnevale fatto di maschere, carri e allegria colorata.

LA FAMIGLIA

La famiglia del Bergè del Carnevale di Giaveno, che ha sfilato sul carro “Lo Scarpone”, è composta quest’anno dal Bergè Massimo Moretto, dalla Bela Bergera Raffaella Dovis, e dai Bergerotti interpretati da Simone Portigliatti Pomeri e Lucrezia Lussiana. Sono affiancati da Parinc e Marin-a (padrino e madrina) interpretati da Luciano Silvestri e Rosa Pappadà. Il sindaco del Carnevale è una persona nuova coinvolta per la prima volta quest’anno: Franco Tortasso. Sono stati accompagnati per tutta la giornata da ben 35 coppie di personaggi tipici e folkloristici di altrettanti comuni piemontesi. Nei giorni scorsi, la Famija dj Bergè è andata come da tradizione a far visita nelle scuole dell’infanzia e elementari.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.