Finanziaria: stanziati 750 milioni di euro per il TAV in Valsusa

VALSUSA – Finanziaria: stanziati 750 milioni di euro per il TAV in Valsusa (Osservatorio Torino-Lione).

STANZIATI I FONDI PER LA TRATTA ITALIANA DELLA TAV IN VALSUSA

Importanti novità sul fronte TAV Torino-Lione nell’ultima bozza della finanziaria che sta per essere varata dal Governo. Entro il 31 marzo 2023 il CIPE autorizzerà la realizzazione del terzo lotto della tratta internazionale relativo al completamento delle opere civili legate al tunnel di base. Inoltre vengono stanziati 750 milioni di euro per le opere relative alla tratta di accesso nazionale al tunnel di base e viene autorizzata la spesa di 50 milioni per il 2024, 100 per il 2025 e 150 per ognuno degli anni dal 2026 al 2029 per gli interventi relativi alla Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione e per l’adeguamento della linea storica Bussoleno-Avigliana. Questo intervento economico permetterà l’accesso ai contributi dell’Unione Europea.

I LAVORI

I lavori. Da realizzare ci sono due tunnel da 57 chilometri ciascuno, per le due direzioni di marcia del treno. 115 chilometri complessivi. Al momento ne sono stati realizzati 10 in tutto. Nove sono stati inaugurati già nel 2019, un altro piccolo tratto inaugurato ad aprile, in territorio francese. Ne mancano quindi 105. Il costo complessivo è di 8,6 miliardi più l’inflazione. Mancava l’ultima tranche di finanziamento e adesso è arrivata. In Francia l’opera è già stata interamente appaltata. Per la parte italiana invece c’è una gara in corso con l’assegnazione che dovrebbe arrivare in primavera. Secondo i piani, nel 2026 dovrebbe poi iniziare la stesura dei binari, delle linee elettriche e la posa della segnaletica. Fase quest’ultima che dovrebbe costare altri due miliardi circa.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.