Elezioni Avigliana: Avigliana Viva tra Centro storico e commercio Due incontri pubblici in Sala Consiliare in Piazza Conte Rosso

Avigliana, Centro Storico

AVIGLIANA –  Elezioni Avigliana. prosegue il ciclo di appuntamenti che “Avigliana Viva” ha pianificato con i cittadini per presentare il proprio programma. Queste serate, partite a inizio aprile, nascono con l’intento da parte della lista di esporre il proprio progetto andando incontro ai cittadini con più appuntamenti pianificati sul territorio. Questo approccio sta ricevendo un grande apprezzamento da parte della città, vista l’affluenza e l’entusiasmo che hanno caratterizzato gli incontri precedenti.

AD AVIGLIANA

Martedì 30 maggio alle ore 21.00 la lista “Avigliana Viva” e il candidato a sindaco Angelo Roccotelli, incontreranno gli abitanti del centro storico. Si tratteranno i vari temi del programma con particolare riferimento alla riqualificazione di Piazza Conte Rosso e dell’area Riva. Giovedì 1 giugno alle ore 21.00, ci sarà l’incontro con i commercianti per parlare dei progetti della lista volti al sostegno e allo sviluppo delle attività commerciali. Entrambe gli incontri si terranno in Sala Consiliare in Piazza Conte Rosso. Elezioni Avigliana.

I LAGHI DI AVIGLIANA

Tra le attrattive di origine naturale sono da segnalare i due piccoli laghi, detti Laghi di Avigliana. Di origine morenica chiamati comunemente Lago Piccolo e Lago Grande. La zona paludosa attorno ai laghi è andata a costituire il parco naturale dei Laghi di Avigliana fin dal 1980 ed ospita numerose specie di uccelli. Tra cui aironi cenerini, germani reali, gallinelle d’acqua. Il Lago Grande, un tempo detto Lago della Madonna, ha una estensione di 91,4 ettari, una profondità massima di 28 metri. Dal lato nord-ovest del Lago Grande fuoriesce il canale della Naviglia. Il corso d’acqua emissario che attraversa la torbiera della Palude dei Mareschi tra Avigliana e Sant’Ambrogio di Torino per immettersi nella Dora Riparia. Il lago Piccolo, detto anche Lago di Trana e un tempo chiamato Lago di San Bartolomeo ha un’estensione di 61,09 ettari, una profondità massima di 12 metri. Riceve tanti rivi immissari dalle colline boscose circostanti, il più importante dei quali è il Rio Freddo. A differenza del Lago Grande conserva abbastanza bene le caratteristiche naturali ed è un’apprezzata oasi naturalistica; sulle sue rive vi sono prati, una fascia di boschi e canneti e non è consentita la balneazione.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!