Crea sito

Elezioni a Susa: Sandro Plano correrà con una lista civica per il quarto mandato "Fare il sindaco è una bellissima esperienza"

Sandro Plano

SUSA – Il sindaco uscente Sandro Plano ha dato il via alla campagna elettorale, che per ora lo vede come primo candidato ufficiale con una lettera pubblica sui social. Per lui, in caso di vittoria, sarebbe il quarto mandato, il secondo consecutivo e comunque un’altra consigliatura. Scrive Plano: “Si terranno le elezioni per l’amministrazione della nostra Città per i prossimi cinque anni. Quelli trascorsi sono stati intensi, faticosi e belli. Appaganti sul piano umano, coinvolgenti sul piano relazionale e soddisfacenti per le iniziative messe in campo, le opere realizzate e i progetti avviati. Fare il sindaco è una bellissima esperienza che ti mette in contatto con le persone e loro bisogni: la priorità del nostro concetto di amministrazione.

Con Assessori e Consiglieri si è lavorato per rendere il Comune un luogo aperto nel quale tutti potessero portare i loro problemi, piccoli e grandi, dei cittadini e delle imprese. Siamo una comunità con grandi tradizioni di solidarietà e abbiamo cercato di interpretare questo spirito aperto ed inclusivo nelle nostre scelte. Siamo stati a fianco delle tante Associazioni di volontariato che hanno speso tempo ed energie per iniziative culturali, di animazione, di assistenza. Il loro operato è un vero e proprio valore aggiunto e, in un periodo di grandi restrizioni normative, abbiamo sostenuto le loro manifestazioni affinché venissero svolte secondo i criteri richiesti dalla legge.

Questo forte impegno ha permesso il regolare svolgimento di grandi avvenimenti, quelli che rientrano nella nostra tradizione quali il Torneo Storico dei Borghi, il Festival Internazionale del Folklore, la rinata festa patronale e altri di respiro nazionale quali il Raduno degli Alpini ed il Giro d’Italia, vetrine per cui la nostra Città è stata assolutamente una degna protagonista. In questi anni si sono spese grandi energie per le scuole, per difenderci dalle alluvioni, per sistemare il castello, il teatro, la biblioteca, i parchi gioco, le piazze, la pista ciclabile, il piano regolatore, le rotonde, gli argini della Dora e del Cenischia. Interventi progettati, finanziati, avviati, da concludere. L’iter burocratico ed i tempi tecnici rendono lungo e a volte impopolare il loro completamento, ma una Città sicura è una priorità assoluta.

C’è in noi la consapevolezza di quello che siamo e di quello che potremo essere, dei nostri limiti e delle nostre potenzialità. Non ci sono illusioni, ci sono speranze, sogni e voglia di lavorare per un’idea quanto più condivisibile di luogo dove vivere. Il futuro ci riserva grandi sfide. Il lavoro, il turismo, la cultura, la mobilità, il decoro urbano, la sanità, l’assistenza. Tutti temi che affrontiamo ogni giorno e per i quali siamo impegnati in tutti i tavoli istituzionali. Amministrare una Città come la nostra non è un sacrificio, è un onore e una passione. Mi presenterò candidato Sindaco con una lista formata da alcune persone che hanno lavorato con me e con le quali desidero portare a termine quello che abbiamo iniziato e da altre che si presentano per la prima volta e che porteranno in dote idee, gioventù e voglia di rendere Susa ancora più bella”.