Crea sito

Elezioni a Sant’Antonino: la Preacco presenta il simbolo della lista Sant’Antonino per Te "Al di fuori delle attività professionale e amministrativa, coltivo le mie passioni civili e culturali"

S.ANTONINO – In attesa di presentare la lista, si parla della prossima settimana, i componenti dell’attuale amministrazione che si presentano con la lista Sant’Antonino per te propongono il logo. E’ in web anche la pagina facebook che propone in apertura la presentazione del candidato a sindaco. “Sono nata il 5 febbraio 1957 a Chiusa San Michele e da allora vivo a Sant’Antonino. Ho una figlia, Giulia, di 30 anni, laureata magistrale a Urbino in storia dell’arte, materia che insegna come precaria al liceo D’Azeglio di Torino -scrive la Preacco – Ho una passione per gli studi, coltivata a lungo. Nel 1982 mi sono laureata in filosofia presso l’Università di Torino e nel 1989 in pedagogia. Nello stesso anno ho conseguito una specializzazione in psicologia e psicoterapia presso l’Università di Padova e sono iscritta all’albo degli psicologi. In tempi più recenti, e per ragioni legate al mio lavoro, ho conseguito un master in ingegneria dello sport presso il Politecnico di Torino, che mi ha permesso di ottenere alcuni incarichi professionali come esperta in attività di programmazione e gestione di impiantistica sportiva“.

UN’AMMINISTRAZIONE CHE CREDE NELLA FORMAZIONE

Ho avuto diverse esperienze lavorative, che mi hanno consentito di acquisire una formazione ampia in settori diversi. Ho iniziato insegnando lettere, storia e geografia nella scuola media inferiore, esperienza che mi ha fatto crescere molto, soprattutto dal punto di vista umano; poi ho insegnato diritto internazionale e legislazione Cee all’istituto “A. Banda” di Susa e, negli anni ’90, psicologia e pedagogia alla scuola per infermieri professionali di Avigliana. Ho inoltre svolto e diretto ricerche sul mondo dei giovani per conto di alcuni Comuni, nonché studi sui “Tempi della Città”.  Ho poi lasciato l’insegnamento e, dopo aver superato alcuni concorsi, sono oggi funzionario direttivo al Comune di Collegno, dove ho potuto far crescere e valorizzare la mia professionalità. Collegno è, infatti, un’amministrazione che crede molto nella formazione permanente, cosa che mi consente di stare al passo con le più recenti innovazioni in campo legislativo ed amministrativo, in continua evoluzione”.

MI OCCUPO DA TANTI ANNI DEL PROBLEMI NEL SOCIALE

“Al di fuori delle attività professionale e amministrativa, coltivo le mie passioni civili e culturali. Mi occupo da tanti anni dei problemi delle donne, in particolare con situazioni difficili, e sono stata tra le fondatrici dei primi consultori familiari valsusini. Per il resto, il tempo libero è poco. Ciò che resta è dedicato alla lettura e a qualche film di qualità. Sono entrata a far parte dell’amministrazione comunale di Sant’Antonino nel 1999, prima come consigliere comunale di opposizione poi, da una decina di anni, come componente della giunta in qualità di assessore alle politiche sociali, di vice-sindaco e di sindaco dal 2014“.