Crea sito

Elezioni a Chiusa San Michele: la lista “Chiusa avanti” per aprire nuove porte e fare cose nuove. "Far arrivare nuove attività commerciali, artigianali, industriali e agricole"

CHIUSA S.MICHELE – Ultime ore della campagna elettorale a Chiusa San Michele, Riccardo Cantore scrive: “Vorrei esprimere la mia soddisfazione per la lista che siamo riusciti a costruire: una squadra di persone capaci e con grande sensibilità umana, preparate che conoscono le esigenze e i bisogni della Chiusa e dei chiusini. Ci presentiamo ai cittadini ripartendo dal programma presentato nel 2014, aggiornato e adeguato alle esigenze di oggi unitamente a nuove proposte, perchè in questi ultimi cinque anni il paese è rimasto fermo, non si è sviluppato e le promesse non sono state mantenute. Qualcuno a Chiusa e anche in Valle si è chiesto: “ma esiste un’amministrazione nel comune?” difficile rispondere, forse impossibile.

Per amministrare bene bisogna avere entusiasmo unito a idee, coraggio e competenza. Punteremo principalmente sul lavoro: il paese ha bisogno di mantenere e far arrivare nuove attività commerciali, artigianali, industriali e agricole per creare nuove opportunità occupazionali. Ci impegneremo a mantenere intensi rapporti con l’istituzione regionale, nazionale e europea per individuare e ottenere finanziamenti che portino crescita al paese. Renderemo più accessibile, per le famiglie della Chiusa, la scuola materna cercando di aumentare l’agevolazione per chi è residente; rimoduleremo nella scuola primaria il doposcuola per coprire almeno il normale orario scolastico, garantendo la maggior parte del costo.

Lavoreremo per far aumentare la raccolta differenziata: eliminando scelte poco opportune come la raccolta dell’indifferenziato ogni due settimane (ripristinandola settimanalmente), aumentando il numero di cassonetti del verde nelle isole di prossimità, inserendo all’interno del paese cestini per la raccolta del differenziato (carta, plastica, indifferenziato) e delle deiezioni dei cani, combattendo così l’aumento della sporcizia per le strade del paese. Provate a cambiare, forse la vostra scelta farà bene a Chiusa, ai chiusini e alla Valle di Susa. Noi siamo qui al vostro servizio e non confondiamo la buona amministrazione con le appartenenze politiche. Cambiamo insieme non solo per il futuro di Chiusa ma anche per superare il desolante presente”.