Elezioni a Chiomonte: Lucrezia Bono chiude la campagna elettorale con un appello al voto "Con noi Chiomonte può tornare a credere nelle proprie risorse"

CHIOMONTE – Elezioni a Chiomonte: in un incontro pubblico Lucrezia Bono ha chiuso la campagna elettorale con un appello al voto. “Come candidato sindaco della Lista Chiomonte frazioni e futuro chiedo a tutti di  andare a votare, perché il paese ha bisogno di partecipazione e di condivisione. E di eleggere persone che facciano della trasparenza un valore assoluto. In questa campagna elettorale noi abbiamo messo sul piatto sogni e visioni diverse, abbiamo condiviso speranze, sensibilità personalissime per garantire che il nostro programma desse delle risposte ad ogni necessità individuata.

Ci siamo anche arrabbiati, ma mai abbiamo alzato la voce, ci siamo stancati, ma nessuno ha mancato di rispetto nemmeno per sbaglio, cercando di dialogare con tutti. Abbiamo dovuto invece superare attacchi personali, ci hanno denigrato, anche minacciato velatamente, è stata una campagna elettorale che ha anche raggiunto livelli bassissimi di decenza e coerenza, noi ad ogni attacco abbiamo serrato le fila, ad ogni stupidaggine detta abbiamo rinforzato l’unione e il sorriso; ma proprio questo ci ha resi una squadra più forte e motivata!

Noi pensiamo che nessuno sia il depositario della verità assoluta, e ci saremmo aspettati di confrontarci su fatti e idee, non con qualcuno che è riuscito senza pudore ad attribuire alla sua persona i risultati, le idee e i progetti di almeno due amministrazioni precedenti (la metanizzazione per esempio), dell’Osservatorio Torino-Lione, di altri soggetti, decine di milioni di euro ancoravirtuali di compensazioni per la Torino-Lione, persino progetti seguiti da altri soggetti e istituzioni. Un “deus ex machina” che ha fatto dei fondi di una Fondazione bancaria la base della sua campagna elettorale.

Questo atteggiamento “padronale” ci ha davvero infastiditi e delusi, come – crediamo – non sia stata molto apprezzata nel mondo amministrativo politico, né a destra, né al centro né a sinistra.Amministrare vuol dire pensare, dialogare, confrontarsi con i cittadini e le istituzioni. Tutte.  Chiunque le governi. Con noi Chiomonte non sarà un’isola e non rimarrà isolata. Ci vuole coraggio per cambiare, coraggio per lasciare i propri personalissimi obiettivi. Governare un paese non è fare carriera, è esattamente l’opposto, è avere il coraggio di rinunciare a qualcosa per sé e mettersi a disposizione per un disegno più grande. Questo non lo insegna nessuno, o ce l’hai dentro oppure no.

Elezioni a Chiomonte: Chiomonte deve tornare a credere nelle proprie risorse, nella propria bellezza e nelle capacità dei propri giovani.La nostra squadra è a Vostra disposizione per portare Chiomonte in una dimensione mai esistita, in un futuro di possibilità che dobbiamo iniziare a pretendere e che meritiamo.

Faccio un grande in bocca al lupo alla nostra squadra, a chi con noi è stato corretto, avversario, non nemico, ringrazio il sindaco uscente Silvano Ollivier che ci lascia un’eredità positiva e
un’amministrazione efficiente, sono felice di aver incontrato le persone con cui ho lavorato e lavoreremo. Sono felice di aver condiviso questa prima parte di un viaggio che mi auguro con tutto il cuore possa durare nel tempo.CHIOMONTE SI MERITA NUOVE OPPORTUNITÀ E SVILUPPO!!! #INSIEMESIPUÒVINCERE!“.