Crea sito

E’ morto Giovanni Pesce, lo storico capo gruppo degli Alpini di Condove La sua pacatezza e laboriosità rimangano un esempio per le penne nere

CONDOVE – Dopo una malattia è mancato Giovanni Pesce, storico capo gruppo degli Alpini di Condove. Pesce con il suo carattere calmo, bonario e riflessivo riusciva a risolvere ogni “grana” e rendere sempre il gruppo unito. Della sua lunga militanza nel gruppo dell’ANA, cominciato dopo il servizio nelle Truppe Alpine in quel di Aosta, rimangono moltissime attività che hanno segnato gli alpini condovesi. L’ultimo saluto l’ha ricevuto in questi giorni da Silvano Pautasso il suo successore.

CON LUI TANTISSIME INIZIATIVE E REALIZZAZIONI

Negli anni della sua reggenza, dal 1980 al 2016, gli alpini furono protagonisti delle Adunate Nazionali, lui partiva con gli amici in tenda alla ricerca di un prato, alle attività della Sezione Valsusa e alle tante iniziative in paese. Fatica e sudore al Collombardo, alla Fiera della Toma, alle manifestazioni sportive e di solidarietà. Negli anni di Pesce furono costruite la “baita”, tra le più belle e  funzionali sedi di tutta la Valle di Susa, e il monumento agli Alpini dove c’erano durate la Seconda Guerra Mondiale le casermette di transito. Giovanni Pesce, anche negli ultimi anni, quando le condizioni erano favorevoli partecipava ai momenti istituzionali in piazza. Condove, e il mondo alpino, da oggi sono un più soli perchè Giovanni “ha lasciato lo zaino a terra“.