Crea sito

Coronavirus: ancora un nuovo modulo di autocertificazione Al Viminale è stato aggiornato l’ultimo schema

CarabinieriCarabinieri

certificato

SUSA – Il Ministero dell’Interno ha modificato ancora il modulo di autocertificazione necessario per circolare nell’emergenza Cornavirus. Alla luce delle indicazioni del decreto legge oggi in Gazzetta Ufficiale. Cambia ancora il modulo per l’autocertificazione. E’ necessario per spostarsi nel periodo dell’emergenza Coronavirus. A tre giorni dall’ultimo modulo, cambia di nuovo il modello di autocertificazione per circolare. Al Viminale è stato aggiornato l’ultimo schema definito nei giorni scorsi. Questo per essere aggiornato con le ultime normative. Nel modulo si afferma. “Essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti alla data odierna. Adottate ai sensi del decreto legge”. Tanto per esser chiari. Lo stampato ricorda che le disposizioni riguardano le limitazioni alla possibilità di spostamento delle persone fisiche. Il tutto all’interno di tutto il territorio nazionale.

I DENUNCIATI

Fino al 24 marzo, su due milioni e mezzo di cittadini controllati, ci sono stati 110mila denunciati per il mancato rispetto dei divieti con il modulo di autocertificazione. “La stragrande maggioranza dei cittadini è rispettosa dei divieti, ma c’è un’altra parte che forse non è consapevole dei rischi o è allergica ai divieti e si comporta in maniera negativa. Nei giorni scorsi avevo sottolineato l’esigenza di misure più efficaci e il governo ha fatto un nuovo decreto che, all’articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso“. I comportamenti scorretti potranno venire sanzionati con l’articolo 452 del Codice penale, che punisce i comportamenti colposi con una pena fino a 12 anni di reclusione.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!