Contributi alle imprese che operano nel settore del turismo: al via le domande I beneficiari sono agenzie di viaggio, tour operator ed imprese turistico-ricettive

Agenzia viaggioFonte foto: Tourix

Contributi alle imprese che operano nel settore del turismo: al via le domande. Dal 15 ottobre 2021 le imprese che operano nel settore del turismo possono presentare domanda per ottenere i nuovi aiuti previsti dal Decreto Rilancio e dal Decreto Ristori. I soggetti interessati sono agenzie di viaggio, tour operator, gestori di siti speleologici e agenzie di animazione. Le domande potranno essere presentate dalle ore 12 di venerdì 15 ottobre. Le imprese interessate avranno a disposizione 14 giorni di tempo. Ecco una guida completa.

I BENEFICIARI

Possono presentare domanda per ottenere i contributi per il settore del turismo i seguenti soggetti:

  • agenzie di viaggio e tour operator che non hanno presentato già una domanda per ottenere gli aiuti Covid previsti dal decreto dirigenziale del 15 settembre 2020;
  • enti gestori di siti speleologici e grotte;
  • agenzie di animazione per feste e villaggi turistici;
  • imprese turistico-ricettive con ricavi o compensi nel 2019 superiori a 10 milioni di Euro.

L’IMPORTO DEGLI AIUTI

 Sono stati messi a disposizione i seguenti fondi:

  • 32 milioni di Euro per agenzie di viaggio e tour operator. Essi non devono aver presentato un’istanza di contributo, ai sensi decreto dirigenziale del 15 settembre 2020. Devono essere stati costituiti entro il 28 febbraio 2020 ed esercitare un’attività prevalente identificata dai seguenti codici ATECO: 79.1, 79.11, 79.12. Questi soggetti devono rispettare inoltre i seguenti requisiti: avere sede legale in Italia, non avere procedure concorsuali in corso ed essere in regola con gli obblighi in materia previdenziale, fiscale, assicurativa;
  • 2 milioni di Euro per enti gestori a fini turistici di siti speleologici e grotte aperti al pubblico;
  • 10 milioni di Euro per agenzie di animazione per feste e villaggi turistici;
  • 50 milioni di Euro per imprese turistico-ricettive, esercenti attività di impresa prevalente caratterizzata dai codici ATECO: 55.10.00, 55.20.10, 55.20.20, 55.20.30, 55.20.40, 55.20.51, 55.20.52, 55.30.00, 55.90.20 e 96.04.20.

150 milioni di Euro di ristori saranno invece assegnati ed erogati automaticamente alle imprese turistico-ricettive con ricavi o compensi nel 2019 fino a 10 milioni di Euro. L’erogazione avverrà attraverso apposita Convenzione tra il Ministero del Turismo e l’Agenzia delle Entrate.

COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12 di venerdì 15 ottobre ed entro le ore 17 di venerdì 29 ottobre.
Bisognerà accedere allo sportello telematico dedicato. Per accedere sarà necessario l’Identità Digitale – SPID o la Carta Nazionale dei Servizi – CNS. Dopo aver inserito tutte le informazioni richieste la documentazione dovrà essere firmata digitalmente, caricata e inviata sempre tramite la procedura online.
L’assegnazione dei contributi non terrà conto della data di ricezione delle istanze e sarà definita a seguito dell’istruttoria effettuata sulle istanze pervenute.
Nel caso in cui, in seguito ad accertamenti, venga accertata un’irregolarità o la non veridicità dei dati inseriti in fase di presentazione dell’istanza, il contributo viene revocato e il Ministero del Turismo procederà al recupero delle somme eventualmente versate, maggiorate degli interessi e degli altri oneri dovuti.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.