Crea sito

Condove, le domande di ammissione al centro estivo Dovranno pervenire entro le ore 12 di venerdì 5 giugno

CONDOVE – Le domande di ammissione al centro estivo a Condove. Il Comune comunica che, visto il risultato del questionario somministrato alle famiglie e viste le linee guida ministeriali e regionali, che le attività estive per i bambini e ragazzi tra i 3 ed i 14 anni saranno avviate sul territorio comunale con presunta decorrenza 15 giugno. La procedura per l’affidamento della gestione è in corso con l’Associazione ANTARES di Susa. Nella deliberazione della Giunta Comunale allegata sono evidenziate le informazioni di massima. Il costo massimo settimanale per la frequenza a tempo pieno, comprensiva di pasto, è stato fissato in Euro 68,00 euro.

LE MODALITÀ

Considerato lo stato emergenziale sarà necessario ridurre il numero dei partecipanti e pertanto il Comune richiede la compilazione della domanda di ammissione al fine della redazione della relativa graduatoria. La domanda dovrà pervenire all’indirizzo mail protocollo@comune.condove.to.it compilata in ogni sua parte, entro le ore 12 del giorno venerdì 5 giugno. La consegna a mano presso gli uffici è consentita, su appuntamento (tel. 011/9643102 int. 1), solo per chi non ha a disposizione strumenti informatici. La graduatoria sarà resa pubblica sul sito del Comune e alle famiglie ammesse saranno comunicate le modalità per formalizzare l’iscrizione e provvedere al pagamento.

I CENTRI ESTIVI

La Regione Piemonte ha concordato le linee guida dei centri estivi. Saranno possibili nel maggior numero di immobili disponibili, in quanto la numerosità dei partecipanti potrà essere limitata. Dovrà essere raccolta in piccoli gruppi. Si potranno utilizzare gli immobili del Comune. Poi le scuole, i servizi educativi, gli oratori, tutte le sedi degli enti del terzo settore, nonché le fattorie didattiche. Sono presenti anche regole sul personale da utilizzare per il servizio di vacanza, in linea con la disciplina nazionale, sul protocollo sanitario da seguire nei servizi per lo svolgimento delle attività, la somministrazione degli eventuali pasti, l’accoglienza del minore. L’opportunità di coinvolgere i volontari del Servizio civile, la collaborazione con i Centri per le famiglie. La procedura di attivazione dei servizi, in analogia con le regole già esistenti del 2018.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!