Condove: l’arte dei ragazzi della scuola in mostra nell’ex parrocchiale Da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno

systema 1

CONDOVE – A Condove presso la chiesa già parrocchiale di San Pietro nel centro storico, sabato 28 maggio alle ore 16, gli Amici della Chiesa di San Rocco in collaborazione con l’Associazione Culturale “Eleval Momenti d’Arte” e l’Istituto Comprensivo di Condove inaugureranno la mostra: “Connessi all’arte, Tra storia fantasia e realtà”. Si tratta degli elaborati dei ragazzi della scuola a cura delle professoresse Maria Grazia Bombaci e Isabella Iozzolino.

LA MOSTRA DEI RAGAZZI DELLA SCUOLA DI CONDOVE

La presentazione della professoressa Rossana Ferraris. “Connessi nell’arte. Tra Storia, fantasia e realtà”. Non poteva avere un altro titolo la mostra che esporrà le opere dei ragazzi. L’esperienza della pandemia ha inciso fortemente sulla vita di tutti, ma ha costretto la scuola a trovare strategie didattiche adeguate alle difficoltà del momento senza però rinunciare a creare istruzione e a permettere ai ragazzi di trovare durante le ore di lezione il luogo più adatto per non rinunciare ad imparare a vivere insieme, a condividere e soprattutto ad essere resilienti e creativi per superare i momenti più difficili. Di certo la possibilità di essere connessi ha permesso di sentirsi meno distanti e quindi meno soli”.

L’ARTE NELLA DAD

“È con questa idea che le professoresse Maria Grazia Bombaci e Isabella Iozzolino hanno impostato la loro programmazione in questo anno scolastico durante le ore di Arte in tutte le quattro classi prime, nelle tre seconde e nelle quattro terze.  La copertina della mostra non è che un piccolo assaggio del concetto che le insegnanti hanno voluto che i ragazzi esprimessero attraverso i loro singoli lavori. Ogni ragazzo ha lavorato su una sezione dell’opera, ma solo unendo insieme il lavoro di tutti essa ha raggiunto la sua completezza, che suggerisce a chi la guarda la consapevolezza che lavorare insieme fa sentire meno soli, più forti, più creativi. Connesso quindi non solo in DAD, non solo sui social, non solo su Instagram, ma anche nell’arte”.

LE OPERE DEI RAGAZZI

Visitare la mostra sarà l’occasione per osservare quanta fantasia e quanto lavoro i ragazzi hanno prodotto durante l’anno, ma soprattutto saranno evidenti le molteplici interconnessioni fisiche, emozionali e artistiche che i ragazzi hanno saputo creare. L’arte quindi come “strumento di connessione” per superare le difficoltà, per imparare ad essere solidali, uniti, complici e coinvolti per creare un mondo più colorato e più bello“.

NOTIZIE DELLA VALSUSA, VAL SANGONE E CINTURA DI TORINO

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.