Crea sito

Condove: la vecchia “Monce” di Bauchiero diventerà protagonista di un film Presentato il progetto di docufilm sulla fabbrica condovese tra l'inizio del Novecento e gli anni Settanta

CONDOVE – La “Monce” che dava lavoro, la “Moce” che stravolse urbanisticamente e socialmente il paese, la “Monce” che armò la Marina e l’Aviazione, la “Monce” che sotto il fascismo costruì gli edifici pubblici oggi ancora in uso e la “Monce” vista attraverso la persone del fondatore, Fortunato Bauchiero, nella vita di chi ci lavorò. Questa l’idea presentata questa mattina in Comune e Condove. Andrea Galli del Valsusa Film Festival ha spiegato: “Vent’anni fa lo spettacolo sulla Moncenisio fu il culmine di un lavoro di ricerca e vide per spettatori e protagonisti praticamente tutta la città attiva. La vecchia Moncenisio, dagli anni della fondazione nei primi anni del Novecento fino agli anni ’70 è il periodo che tratteremo in questo nuovo progetto“.

UN’ORA DI FILM SULLA VITA DELLA FABBRICA

Luigi Cantore, il regista, dice: “Il film sulla Moncenisio vivrà a metà tra racconto e testimonianze, un docufilm con i racconti dei personaggi, e una parte con comparse ed attori. Stiamo pensando alla realizzazione di trailer da presentare ad aprile e poi il film, della durata di un’ora da presentare a fine anno“. Il sindaco Emanuela Sarti, autrice con Giorgio Jannon, di un libro sulla fabbrica ha dichiarato l’adesione dell’amministrazione al progetto. “Sarebbe la chiusura di un progetto avviato anni fa su una parte fondamentale della storia locale“. Per la realizzazione si cerca la disponibilità economica da parte di istituzioni e privati. Per una volta, almeno al cinema, dice il geometra Midellino: “Potrebbe risuonare la sirena della Monce che scandiva la vita della fabbrica e della città intera“.