Condove: i bimbi delle elementari in visita oculistica sul pulmino Le visite, totalmente gratuite, hanno avuto per pazienti decine di scolari

CONDOVE – Un laboratorio mobile oculistico per tutta la mattina è stato utilizzato per visite di prevenzione rivolte ai piccoli studenti della Scuola Primaria Bertacchi. E’ la La Fondazione Centro per lo Studio e la documentazione delle Società di mutuo soccorso Onlus che ha organizzato, con la Direzione dell’Istituto Comprensivo di Condove, questa possibilità diagnostica per gli studenti. La Fondazione nasce dall’esperienza sviluppata sul territorio ed ha per scopo la tutela e promozione del patrimonio e dei valori storici, sociali e culturali delle Società di mutuo soccorso e la loro vita. Le visite, totalmente gratuite, hanno avuto per pazienti decine di scolari che hanno così misurato la loro vista grazie agli specialisti dell’Associazione Italiana Ortottisti Assistenti in oftalmologia.

LA MONCENISIO

Le Officine Moncenisio, già Società Anonima Bauchiero, erano un’industria meccanica italiana, il cui stabilimento di produzione sorgeva in val di Susa. La società è nota per la costruzione di veicoli ferrotranviari ma risultò attiva in numerosi settori dell’industria manifatturiera per i trasporti. Fondata nel 1906 per iniziativa di Fortunato Bauchiero, l’azienda caratterizzò per decenni il panorama della città valususina fino al fallimento, avvenuto nel 1974. Parte degli stabilimenti furono in seguito riconvertiti alla produzione di acciai speciali. La produzione delle officine Moncenisio comprendeva veicoli ferrotranviari e componenti. Anche il settore stradale non era trascurato, con la fornitura di “carri per trasporti su strada”, e carrozzerie per autobus. Nel 1964 la Moncenisio era ormai diventata il più grande stabilimento metalmeccanico della Valle di Susa. Arrivando l’anno successivo a totalizzare mille dipendenti; il bilancio risultava ancora in perdita, ma l’azienda, in ripresa, aveva ottenuto commesse per macchinari da Romania, Polonia e Unione sovietica. In virtù delle quali venne ottenuto nel 1965 un finanziamento di 700 milioni di lire da parte dell’Istituto Mobiliare Italiano. Poi la metallurgia legata alla FIAT.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Condove. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.