Collegno, un uomo muore investito da un treno in stazione La linea ferroviaria Torino Bardonecchia è stata dunque bloccata per un'ora

COLLEGNO – Collegno, un uomo muore investito da un treno in stazione. È accaduto ieri sera, sabato 27 marzo, intorno alle ore 20, quando un uomo è stato investito da un treno Tgv al binario 1 della stazione cittadina. Il convoglio era diretto a Milano ed è rimasto bloccato per permettere i soccorsi. Infatti sono dovuti intervenire i Vigili de Fuoco per liberare il cadavere da sotto il treno. L’uomo non aveva con sé documenti, per cui è risultata difficile l’identificazione da parte della Polizia Ferroviaria. Ancora sconosciute le cause dell’incidente, al momento non è escluso neanche il suicidio. La linea ferroviaria Torino Bardonecchia è stata dunque bloccata per un’ora, intorno alle 21 il traffico è ripreso su un altro binario. Per le circa 60 persone che viaggiavano a bordo del treno, la società francese Sncf ha messo a disposizione due bus sostitutivi per Milano e per Torino.

I VIGILI DEL FUOCO

Vigili del Fuoco possono essere contattati con il numero unico di emergenza 112. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco interviene nel soccorso pubblico e fa anche parte del servizio nazionale di Protezione Civile. Oltre al contrasto e alla prevenzione degli incendi, anche boschivi, ha diverse funzioni di soccorso pubblico e di difesa civile. In alcuni casi si occupa anche di polizia amministrativa e di polizia giudiziaria. In particolare esercita attività di vigilanza sulla prevenzione degli incendi. Fra le competenze principali c’è l’individuazione delle cause degli incendi per stabilire se si tratti di atti dolosi. Tra i compiti rientrano la salvaguardia di persone, animali e beni, il soccorso tecnico urgente. Inoltre i Vigili del Fuoco garantiscono la sicurezza dello stato in casi di emergenza o minacce chimiche, batteriologiche, radiologiche e nucleari.

IL COORDINAMENTO DELLE SQUADRE DEI VIGILI DEL FUOCO

L’intervento di soccorso dei Vigili del Fuoco è sempre gratuito. Possono essere chiamati al 112 per il soccorso tecnico urgente o per segnalare e richiedere interventi in caso di incendi, incidenti, fughe di gas, allagamenti, presenza di materiali radioattivi e chimici. L’intervento di soccorso dei Vigili del Fuoco è attivo 24 ore su 24. Il soccorso tecnico urgente è effettuato da squadre operative presenti in tutto il territorio nazionale. Il personale operativo opera con mezzi e strumenti che sono presenti nei distaccamenti. Tutti i mezzi sono dotati di apparati ricetrasmittenti di ultima generazione in grado di coprire anche aree non servite dal servizio GSM e di apparati di segnalazione ottica e acustica per gli interventi effettuati con urgenza. A coordinare le attività di soccorso di una singola squadra vi è un caposquadra. Il quale gestisce gli uomini sullo scenario dell’evento e li coordina per ottimizzare le risorse e i tempi. Al fianco dei vigili operano inoltre una serie di figure professionali, quali ingegneri e architetti, inquadrate nel ruolo tecnico antincendi.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.