Cesana Torinese: la Festa del 4 Novembre, ricordando i caduti delle guerre A Cesana la manifestazione l’8 novembre

CESANA – Domenica 8 novembre Cesana Torinese celebra, nell’anno del centenario della Grande Guerra, la  commemorazione solenne del “4 Novembre 1918” in ricordo del sacrificio di tutti i nostri valorosi soldati caduti per difendere la Patria. Una cerimonia in onore delle Forze Armate che si terrà in piazza Vittorio Amedeo a Cesana Torinese. Il programma si apre alle ore 10.00 con la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti in Piazza Vittorio Amedeo, seguita dalla sfilata delle rappresentanze militari ed omaggio ai Caduti al Cimitero Militare e dall’allocuzione del sindaco di Cesana Torinese, Lorenzo Colomb, che precederà la celebrazione della Santa Messa presso la Parrocchia San Giovanni Battista.

La Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una giornata celebrativa nazionale italiana. Fu istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, evento bellico considerato completamento del processo di unificazione risorgimentale, visto che permise all’Italia l’annessione di Trento e Trieste. Per tale motivo, l’intervento italiano nella prima guerra mondiale è considerato la quarta guerra d’indipendenza italiana. La festa è il 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti (firmato il 3 novembre 1918), che sancì la resa dell’Impero austro-ungarico all’Italia.

Istituita nel 1919, la celebrazione del 4 novembre è l’unica festa nazionale che abbia attraversato decenni di storia italiana: dall’età liberale, al Fascismo, all’Italia repubblicana. Nel 1921, in occasione della celebrazione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, il Milite Ignoto venne sepolto solennemente all’Altare della Patria a Roma. Nel 1922, poco dopo la marcia su Roma, la festa cambiò nome in Anniversario della Vittoria, assumendo quindi una denominazione caratterizzata da un forte richiamo alla potenza militare dell’Italia, mentre dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1949, il significato della festa è tornato quello originale, ridiventando la celebrazione delle forze armate italiane e del completamento dell’Unità d’Italia. Infatti, con la vittoria nella prima guerra mondiale, l’Italia completò l’unità nazionale, iniziata con il Risorgimento, con l’annessione di Trento e Trieste, tant’è che questo conflitto è considerato la quarta guerra d’indipendenza italiana.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!