Carlo Antonielli d’Oulx: un Giusto in attesa di essere riconosciuto dallo Yad Vashem Falsificò documenti per mettere in salvo gli ebrei

VILLAR DORA – Per il Giorno del Ricordo a cura di Cesare Bellocchio è uscito su “Cronache da Palazzo Cisterna” un saggio su Carlo Antonielli d’Oulx. Un’interessantissima biografia che regala uno scorcio di memoria tinteggiato con abilità letteraria su un personaggio molto importante del nostro territorio. La vicenda di Carlo Antonielli d’Oulx, il cui caso è stato recentemente presentato allo Yad Vashem, l’Ente nazionale per la Memoria della Shoah di Gerusalemme. Affinché questo salvatore di tanti ebrei torinesi possa essere insignito del riconoscimento di Giusto tra le nazioni, è stata resa nota da Enrico Loewenthal nella sua autobiografia “Mani in alto, Bitte. Memorie di Ico, partigiano, ebreo”, pubblicata nel 2015 dall’Editrice Zona di Arezzo.

DOCUMENTI FALSI

Carlo Antonielli d’Oulx salvo molti ebrei falsificando documenti con i quali potevano darsi alla fuga. Funzionario del Comune di Torino, non disse mai niente, neppure ai famigliari, di quella sua attività clandestina, che svolgeva di sera, quando gli uffici erano vuoti. La svolgeva senza chiedere nulla in cambio, e senza che nessuno gli chiedesse niente. Risciò la vita per salvarne molte. Così in riservatezza.

LA STORIA

Così scrive Loewenthal: “Il come di tutta questa storia l’ho saputo tanti anni dopo la fine della guerra dal notaio Bertolè […]. L’iniziativa di munire molti ebrei di carte d’identità false partiva dal segretario del Comune di Torino, il conte Carlo Antonielli d’Oulx, che non potei mai ringraziare perché nel frattempo era morto. A questa degna persona va ancora oggi il mio grato ricordo, perché quelle carte d’identità false furono la salvezza, certamente la nostra e quella di molti altri ebrei torinesi che omaggiò allo stesso modo; egli aveva utilizzato i duplicati delle nostre foto giacenti in municipio per fabbricare delle carte d’identità perfettamente autenticate dal Comune, ma false. Ora avevamo un salvacondotto per ogni evenienza”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!