Bonus Piemonte: l’elenco dei codici Ateco dei beneficiari

Negozio scarpe

TORINO – Bonus Piemonte: l’elenco dei codici Ateco dei beneficiari. È in corso in questi giorni l’invio delle pec ai beneficiari del Bonus Piemonte. È il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese colpite dal lockdown per l’emergenza Coronavirus. Gli invii proseguiranno al ritmo di 5.000 al giorno, fino a raggiungere le 60.000 imprese del territorio che, ad oggi, vi possono accedere. Immediata e semplice la procedura. Una volta risposto alla pec il contributo verrà accreditato nell’arco di qualche giorno. Per saperne di più si legga l’articolo.

L’ELENCO DELLE IMPRESE

Il Bonus Piemonte sarà erogato a tutte le imprese, aventi sede legale in Piemonte e attive con i seguenti codici ATECO (codice prevalente dell’impresa o codice primario):

  • 47.51.1: Commercio dettaglio di tessuti per l’abbigliamento, l’arredamento e di biancheria per la casa per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.51.2: Commercio al dettaglio filati per maglieria e merceria per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.61: Commercio al dettaglio di libri per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.62.2: Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71: Commercio al dettaglio di abbigliamento per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71.1: Commercio al dettaglio di confezioni per adulti per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71.2: Commercio al dettaglio di confezioni per bambini e neonati per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71.3: Commercio al dettaglio di biancheria personale, maglieria, camicie per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71.4: Commercio al dettaglio di pellicce e di abbigliamento in pelle per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.71.5: Commercio al dettaglio di cappelli, ombrelli, guanti e cravatte per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.72: Commercio al dettaglio di calzature e articoli in pelle per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.72.1: Commercio al dettaglio di calzature e accessori per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.72.2: Commercio al dettaglio di articoli di pelletterie da viaggio per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.78.2: Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia per un importo pari a 1.000 euro;
  • 47.81: Commercio al dettaglio ambulante di prodotti alimentari e bevande, per un importo pari a 500 euro;
  • 47.82: Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature, per un importo pari a 1.500 euro;
  • 47.89: Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti, per un importo pari a 1.500 euro;
  • 49.32: Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente, per un importo pari a 1.000 euro;
  • 56.10: Ristoranti e attività di ristorazione mobile: – 56.10.1 per un importo pari a 2.500 euro; – 56.10.2 per un importo pari a 2.000 euro; – 56.10.3 per un importo pari a 2.500 euro; – 56.10.4 per un importo pari a 1.300 euro; – escluso il codice 56.10.5;
  • 56.21: Fornitura di pasti preparati (catering per eventi) per un importo pari a 2.500 euro;
  • 56.30: Bar e altri esercizi simili senza cucina, per un importo pari a 2.500 euro;
  • 59.14: Attività di proiezione cinematografica per un importo pari a 1.500 euro;
  • 79.10 e 79.11: Attività delle agenzie di viaggio per un importo pari a 1.500 euro;
  • 79.12 Attività dei Tour operator per un importo pari a 1.500 euro;
  • 7 9 . 9 0 . 2 0 Attività delle guide e degli accompagnatori turistici per un importo pari a 800 euro;
  • 85.53: Attività delle scuole guida per un importo pari a 1.500 euro;
  • 85.59.30: Scuole e corsi di lingua per un importo pari a 1.000 euro;
  • 93.19.92 Attività delle guide alpine per un importo pari a 800 euro;
  • 93.2: Attività ricreative e di divertimento, escluso 93.29.1 Discoteche, per un importo pari a 1.000 euro;
  • 93.29.10: discoteche e sale da ballo per un importo pari a 2.500 euro;
  • 94.99 limitatamente all’attività di somministrazione svolta da associazioni di promozione sociale (APS) iscritte ai registri di cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, per un importo pari a 1.000 euro;
  • 96.02: Servizi dei parrucchieri e di altri trattamenti estetici, per un importo pari a 2.500 euro;
  • 96.04: Servizi dei centri per il benessere fisico, per un importo pari a 2.000 euro;
  • 96.09.02: Attività di tatuaggio e piercing per un importo pari a 1.000 euro;
  • 96.09.05: Organizzazione di feste e cerimonie per un importo pari a 1.500 euro;

Le singole imprese devono risultare attive, aver la sede legale nella Regione Piemonte e risultare iscritte nelle pertinenti sezioni del Registro delle imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, ovvero risultare iscritte ai registri dei cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, ovvero essere SOMS.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!