Bardonecchia: il Giappone e la natura nell’arte di Eugenio Bolley La natura e la necessità di preservarla sono il tema delle sue opere

(foto Franco Rabino)

BARDONECCHIA – Eugenio Bolley nasce a Gap in Francia nel 1935; vive e lavora a Bardonecchia dal 1973. E’ l’anno in cui ha abbandonato Torino e l’attività professionale di dirigente nell’industria meccanica. Dai suoi esordi, che risalgono alla fine degli anni Sessanta, ha realizzato, in Italia e all’estero, oltre 100 mostre tra personali e collettive. Nel 1987 Bolley ha soggiornato per tre mesi a Kawaguchi-Ko, sulle pendici del Fujiyama in Giappone, su invito dello Spazio Institute di Tokyo. E’ uno dei più importanti centri di ricerca grafica di quel paese. La natura e la necessità di preservarla sono il tema delle sue opere. Bolley, che ormai ha alle spalle 60 anni di lavoro, è stato il primo artista in Europa a dedicare opere all’inquinamento atmosferico e lo ha fatto attraverso una figura che lui chiama “il Mangianuvole”.

bolley

I SIMBOLI

Eugenio Bolley ha un interesse costante per il segno, il simbolo. Crea composizioni astratte con le lettere di diversi e fantasiosi alfabeti. Amico di grandi intellettuali come Mario Rigoni Stern, Primo Levi e Tullio Regge, ha realizzato tra l’altro il calendario per la Rai nel 1966 e alcune opere in occasione dei Mondiali di sci del 1997 a Sestriere ed ha esposto le sue opere in varie parti del mondo, dal Palazzo dell’ONU in Svizzera al Giappone. E’ molto apprezzato dalla critica e da personalità nel mondo della cultura come Armando Testa e Vittorio Sgarbi, che spesso hanno visitato il suo studio a Bardonecchia. I suoi lavori all’interno di un costante dialogo con pietre, cieli, nuvole e cime  rappresentano il delicato equilibrio tra uomo e natura. Immagine di un ambiente fragile che l’artista ci invita a riscoprire e a curare. Poi c’è il ready-made creati con gli oggetti del mondo rurale e alpino, e un nucleo di libere divagazioni pittoriche e anche ironici collage.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.