Crea sito

Avigliana e Giaveno due comuni turistici con grandi potenzialità future La città dei laghi e il capoluogo della Valsangone tra arte, cultura e territorio

Avigliana, il lago Grande

AVIGLIANA – Il castello di Avigliana risale al periodo di Arduino il Glabrione, marchese di Torino, che fece costruire il castello a seguito della sconfitta dei saraceni che imperversavano nella Valsusa. La discendenza sabauda non infeudò mai la fortificazione ma fu consolidata quale residenza per il controllo maggiore sui territori che si aprivano verso Torino. Dopo il 1418 il castello fu abbandonato quale residenza e rimase come avamposto fortificato all’imbocco della valle con tutta l’area storica. Oltre il meraviglioso Borgo Medioevale Avigliana offre ai turisti la possibilità di gite all’interno del Parco Naturale dei Laghi di Avigliana. Istituito nel 1980, si trova nella bassa Val Susa, ai piedi del Monte Pirchiriano su cui sorge una delle più importanti attrazioni turistiche del Piemonte, la Sacra di San Michele, complesso religioso molto affascinante e punto energetico positivo secondo gli esperti di esoterismo e magia bianca. Il parco è situato in una caratteristica zona dell’anfiteatro morenico, risalente alle due ultime grandi glaciazioni preistoriche. Situato a soli 20 chilometri da Torino, il Parco Naturale dei Laghi di Avigliana è un’ottima meta per una gita fuori dal caos della vita cittadina.

GIAVENO CITTA’ DEL FUNGO

Un mercato del fungo fresco, che non ha eguali in Piemonte per la tutela del consumatore, fa di Giaveno, centro principale della Val Sangone, a pochi chilometri da Torino, la capitale del fungo. La particolarità dei terreni e dei boschi con l’ esposizione e le condizioni climatiche, hanno fatto da sempre di questa parte della provincia di Torino un habitat ideale per il fungo ed in particolare del porcino. Un mercato che era già frequentato dai cuochi di Casa Savoia che qui venivano in autunno per rifornire le mense reali. Giaveno, che da anni fa parte del circuito del Fungo d’oro è entrata a far parte anche del sistema delle Citta’ del fungo. Quest’ anno in comune a Giaveno hanno deciso di valorizzare ulteriormente la città e il territorio con un tour riservato alla stampa per illustrare gli altri motivi di una visita al capoluogo della Val Sangone. In questi giorni infatti nei locali di Villa Favorita, nel centro storico della citta’, è visitabile la mostra Meraviglie segrete della pittura europea del seicento e del settecento. Giaveno è anche sci con la piccola stazione di Pian Neiretto dove sono presenti tre impianti di risalita sicuri ed affidabili.