Arte religiosa a Condove: la Chiesa dei Santi Vito, Modesto e Crescenza al Lajetto In origine cappella dipendente dalla parrocchia di Mocchie

CONDOVE – Sulla montagna di Condove c’è un gioiello d’arte al Lajetto: la chiesa parrocchiale. E’ intitolata ai Santi Vito, Modesto e Crescenza. La chiesa parrocchiale di Lajetto, in origine cappella dipendente dalla parrocchia di Mocchie, fu ampliata tra il 1832 e il 1843 a seguito dell’istituzione della parrocchia, avvenuta nel 1829. La chiesa dei Santi Vito, Modesto e Crescenza è situata nella frazione Laietto a Condove. Sorta sulle fondamenta di un precedente edificio più piccolo, fu costruita negli anni trenta dell’Ottocento; la costruzione della torre campanaria, impostata lungo il fronte principale della chiesa, risale invece agli anni 1871-1875.

LA FACCIATA E IL CAMPANILE

La facciata, a due ordini, è segnata da lesene in quello inferiore, che inquadrano il portale ligneo al centro, e da una finestra lobata in quello superiore; il tutto è concluso dal coronamento a timpano triangolare. Internamente l’edificio si sviluppa secondo un impianto a breve navata unica, con cappelle laterali, concluso da un’abside semicircolare; l’intera struttura è scandita dalla presenza di lesene con capitelli ionici, ornati da ghirlande. In controfacciata è presente una elaborata cantoria lignea, con parapetto centrale traforato, sorretta da due pilastrini. Il nome Lajetto deriva dal termine locale “layèt”, significante “piccolo lago”, “laghetto”, con riferimento ad un antico bacino idrico esteso sul luogo ove ora sorge l’abitato, la cui esistenza non è però comprovata da alcun tipo di documentazione.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.