Crea sito

Avigliana, sul caso Arisio dall’opposizione Roccotelli chiede chiarezza e il partito difende l’assessore In una nota Potere al Potere rivendica la protesta contro Amazon

AVIGLIANA – Che qualcosa non funzioni più nella maggioranza di Avigliana è rappresentata dagli attacchi motivati delle minoranze contro l’assessore Fiorenza Arisio e il silenzio che impera, fino ad ora, in piazza Conte Rosso. Anche il consigliere Angelo Roccotelli che rappresenta in Consiglio una lista civica prende posizione. “Bisogna registrare che non è la prima azienda che lascia la città a fronte evidentemente di un disinteresse e una politica comunale che non sa attrarre e anzi ostacola le attività già presenti. Probabilmente Amazon ha fatto le due valutazioni ma la domanda è: l’amministrazione ha fatto tutto il possibile per farli desistere? Sulla Arisio è evidente che la sua posizione a questo punto rappresenti un disastro”.

In una nota il partito Potere al Popolo, che ha racimolato un 1% alle passate elezioni, scrive sulla vicenda che vede l’Arisio in una brutta posizione, con le dimissioni richieste da più parti: “In merito alla scelta di Amazon di trasferire il suo magazzino da Avigliana a Brandizzo, motivato chiaramente dall’azienda con la necessità di avere un capannone più grande vista la positiva espansione della propria attività, riteniamo inaccettabile il gretto e inusitato tentativo da parte di alcuni gruppi consiliari di minoranza del comune di Avigliana, di strumentalizzare tale scelta architettando una inesistente e subdola motivazione politica, atta solo a colpire l’assessora alle politiche ambientali e della salute Fiorenza Arisio“.

“Il presidio davanti ad Amazon è stata una importante iniziativa di denuncia delle difficili condizioni di lavoro”

Scrivono poi dal piccolo partito: “L’insofferenza dimostrata più volte in consiglio comunale da parte di questi signori, di fronte alla serietà e alla determinazione dimostrata dall’assessora Arisio nel raggiungimento degli obiettivi di sua competenza facenti parte del programma di “Avigliana Città Aperta” che governa il comune di Avigliana, li porta ora a tentare la fangosa strada del discredito politico rispetto alla legittima e giusta scelta fatta a titolo personale da parte di Fiorenza Arisio di partecipare al presidio organizzato durante la scorsa campagna elettorale da Potere al Popolo, di cui è aderente, davanti ad Amazon, a cui ha partecipato la portavoce nazionale Viola Carofalo. Questo con il fine di mettere in difficoltà e tentare di dividere la maggioranza che governa il comune di Avigliana.

Il presidio del 25 febbraio davanti ad Amazon è stata una importante iniziativa di denuncia delle difficili condizioni di lavoro, della forte flessibilità e degli insostenibili ritmi produttivi, con al centro la richiesta di maggiori diritti per le lavoratrici e i lavoratori. Una scelta che rivendichiamo e di cui andiamo fieri. La salvaguardia del diritto costituzionale di poter manifestare il proprio pensiero in particolare sui temi dei diritti del lavoro, a pochi giorni dal 25 aprile e 1° maggio, appare oggi ancora più significativa. Pertanto sosteniamo con forza l’assessora Arisio e l’amministrazione comunale di Avigliana e ci batteremo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione contro questa subdola e inaccettabile strumentalizzazione politica“.