Alpignano: il presidente Cirio inaugura la panchina del Giorno del Ricordo "Abbiamo il compito di mantenere viva la memoria di quei giorni tragici"

Farmacia Stella Alpignano

ALPIGNANO – Oggi, 10 febbraio, è stato celebrato dal Comune di Alpignano il “Giorno del ricordo”. Tra i numerosi appuntamenti per lo più virtuali di particolare rilievo è stata l’inaugurazione della panchina in piazza Caduti. Dipinta dal Gruppo Pittorico Pinzi e simbolicamente collocata di fronte alla panchina in memoria della Shoah. Quasi a voler creare un angolo meditativo per non dimenticare gli orrori di quegli anni.  Erano presenti, insieme al nostro Sindaco Steven Palmieri, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’assessore Regionale Maurizio Marrone, il presidente del Consiglio Comunale Gino Cipriano ed i consiglieri Comunali Martino e Gaeta.

AD ALPIGNANO

Il Giorno del Ricordo è per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dei cittadini italiani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia. Della più complessa vicenda del confine orientale. Le persecuzioni nei confronti dei cittadini italiani di Istria, Fiume e della Dalmazia ebbero luogo nel periodo compreso fra l’8 settembre 1943, data dell’Armistizio di Cassibile, e la firma dei Trattati di Pace di Parigi, avvenuta il 10 febbraio 1947. “Si tratta di una orribile e dolorosa vicenda della storia italiana del Novecento, troppo a lungo trascurata e che ci consente di non dimenticare tutte le cosiddette pulizie etniche e di ribadire il valore della pace – ha dichiarato il sindaco Steven Palmieri – Abbiamo il compito di mantenere viva la memoria di quei giorni tragici del Novecento. Bisogna consegnare il Ricordo alle nuove generazioni affinché gli orrori del passato non si ripetano”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Meana. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!