Al Santuario del Selvaggio di Giaveno si è celebrato l’anniversario della prima delle apparizioni a Lourdes La Santa Messa è stata celebrata da Monsignor Piero Delbosco

Golia banner

GIAVENO –  Al Santuario del Selvaggio di Giaveno si è celebrato l’anniversario della prima delle apparizioni della Vergine Immacolata a Lourdes. La Santa Messa è stata celebrata da Monsignor Piero Delbosco, Vescovo di Cuneo. È stata anche l’occasione per il gruppo locale di Padre Pio di festeggiare i 20 anni e rinnovare l’atto di consacrazione. Il santuario di Nostra Signora di Lourdes al Selvaggio è un santuario mariano-cattolico  che fu eretto nel 1926 e dedicato alla Madonna di Lourdes. Dal 1998 è affidato all’Ordine religioso dei Paolini. La sua storia. Nel 1908 era una cappella. Con le sovvenzioni dei devoti e l’appoggio dell’allora cardinale Richelmy dell’arcidiocesi di Torino, l’architetto salesiano bresciano Giulio Valotti, stese un progetto. Costruita a tempo di primato, la prima versione della chiesa fu consacrata dallo stesso cardinale Richelmy il 22 agosto 1909, e dedicata al culto mariano di Nostra Signora di Lourdes. Soltanto un anno dopo, venne inaugurata anche la statua dedicata alla Madonna Incoronata, posta nel cortile adiacente. La risonanza di questo sito giunse addirittura al soglio Pontificio, e lo stesso papa Pio X.

PASSA A SKY WIFI + SKY TV IN SCONTO CON ATTIVAZIONE INCLUSA. CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

L’APPARIZIONE

Giovedì 11 febbraio 1858: l’incontro. Prima apparizione. Accompagnata da sua sorella e da un’amica, Bernardette si reca a Massabielle, lungo il Gave, per raccogliere ossa e legna secca. Mentre si sta togliendo le calze per attraversare il fiume, sente un rumore che somigliava ad un colpo di vento, essa alza la testa verso la Grotta. “Ho visto una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla su ogni piede”. Fa il segno della croce e recita il rosario con la Signora. Terminata la preghiera, la Signora scompare bruscamente. Furono diciotto le apparizioni secondo il racconto di Bernadette. Venerdì 16 luglio ultima apparizione. Bernardette sente il misterioso appello alla Grotta, ma l’accesso è vietato ed é reso impossibile da una inferriata. Si reca dunque di fronte la Grotta, dell’altro lato del Gave, nella prateria. “Mi sembrava di essere dinanzi alla Grotta, alla stessa distanza delle altre volte, io vedevo soltanto la Vergine, non l’ho mai vista così bella!”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale You Tube L’Agenda.

city car banner