Crea sito

Al Pacchiotti di Giaveno le aule affittate dal Pascal hanno seri problemi: la denuncia della Lega I leghisti hanno rilevato soffitti, infissi e strutture non a norma

GIAVENO – “Contattati da alcuni genitori di alunni dell’Istituto Pascal di Giaveno, ci siamo recati per un piccolo sopralluogo nelle aule del Pacchiotti dove questi fanno ogni giorno lezione. Se ci avevano descritto una situazione allarmante quello che abbiamo visto con i nostri occhi ci ha dato conferma che sia necessario intervenire al più presto. – scrivono in una nota Olocco e Sgarra della LegaSoffitti che portano segni di pesanti infiltrazioni d’acqua con relativi rischi per le illuminazioni delle aule, pavimenti che si scollano con un grande pericolo d’inciampo talvolta inchiodati alla bene meglio, infissi che non si aprono o sono tenuti insieme con lo scotch che rappresentano un pericolo per tutti gli utenti delle classi non osiamo immaginare se mai un vetro dovesse staccarsi e cadere addosso a qualcuno”.

“AULE FATISCENTI SENZA SICUREZZA”

“Una situazione per l’istituto Pacchiotti che fornisce un servizio pubblico davvero desolante. Possiamo dire senza alcun dubbio che alcune aule sono proprio fatiscenti. Il problema e che senza un impegno serio e concreto la situazione possa solo degenerare ulteriormente – continuano i leghisti – Chiaro che la nostra attenzione va non solo alla struttura dell’istituto Pacchiotti ma anche ad allievi e professori e quanti altri vivono all’interno di questa struttura in situazione di pericolo imminente”. 

BISOGNA RISANARE L’ISTITUTO IN MODO SERIO

Concludono Olocco e Sgarra: “Visto che l’Istituto Pacchiotti è un edificio pubblico, la cui amministrazione di riferimento è quella del Comune di Giaveno (lo afferma una recente sentenza del TAR) chiediamo si intervenga quanto prima a porre rimedio ad una situazione di grave rischio. Siamo consci che è un impegno finanziario oneroso, che sicuramente le incurie sono da ricercare nel tempo, ma noi non siamo alla ricerca di qualcuno da colpevolizzare ma di soluzioni. Possano queste passare dai recenti 100 mila euro affidati al Comune dalla finanziaria, da una collaborazione con la città metropolitana ma è necessaria una strada per risanare l’Istituto in maniera seria e concreta.  La nostra idea e che dopo una bella Commissione sul Pacchiotti di cui non sappiamo ne utilità ne lo scopo sia fatto un piano di risanamento per restituirlo davvero ai cittadini”.