Crea sito

A Vaie il primo appuntamento Restart dedicato al futuro della Valsusa Molte persone hanno partecipato all'incontro

vaie restart(foto Ferrentino)

VAIE – Molte persone hanno partecipato all’incontro “Restart, REStituiamo al Territorio Attenzione Reputazione & Talenti”, che si è svolto a Vaie. Due i promotori dell’iniziativa: Lucrezia Bono, consigliere comunale di Chiomonte, e il giovanissimo Jacopo Esposito. Molti gli intervenuti, oltre le posizioni politiche, da Enrico Giorio candidato UDC in Regione, Giuliano Pellissero assessore a Susa e Piero Nurisso, presidente dell’Unione Montana Alta Valle. Poi Antonio Ferrentino, Partito Democratico e l’onorevole di Italia Viva Silvia Fregolent. Presente anche Sergio Barone vice presidente Coldiretti, la giovane consigliera comunale di Almese. Insomma una commistione variegata d’idee e progetti, non solo politici, a confronto non alla ricerca di una sintesi ma di un’aperta discussione.

UNO SPAZIO APERTO ALLE DISCUSSIONI

Secondo i promotori Restart Valsusa è nato dalla voglia di superare un momento di stallo generale della Valsusa. Uno spazio per dare voce alle persone sopratutto alle nuove generazioni. A Vaie s’è aperto un dialogo uno spazio di confronto dedicato al territorio mettendo a confronto i giovani. Gli organizzatori credono sia nato un luogo dove si possa essere sempre propositivi e ci si senta liberi di esprimersi. Come ha spiegato Lucrezia Bono. “Del resto le politiche territoriali sono fatte da tutte le azioni che i cittadini e le amministrazioni riescono a sviluppare. L’idea è quella di conoscere qualcosa di più dei territori limitrofi, delle necessità di alcune paesi e persone, di creare una rete di persone per sentirsi parte dello stesso obiettivo e di avere un luogo dove poter parare di futuro. Del futuro di cui abbiamo diritto e bisogno“.