Susa ha celebrato il 4 novembre, la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate Il corteo ha sfilato per il centro storico sotto la pioggia

SUSA – La città di Susa ha ricordato ieri, domenica 4 novembre, la festa del centesimo anniversario della conclusione della Prima Guerra Mondiale. Celebrando la Giornata dell’Unità Nazionale, delle Forze Armate, dei Decorati, degli Invalidi, dei Combattenti e dei Reduci. Dopo la Messa nella cattedrale il corteo si è diretto da Piazza San Giusto fino al monumento dei caduti, attraversando il centro storico, purtroppo la giornata di pioggia ha limitato la partecipazione del pubblico. In piazza  è stata deposta una corona ai piedi del monumento ai caduti e il sindaco Sandro Plano ha fatto il suo discorso.

IL DISCORSO

Susa in festa per il 4 Novembre. Il Sindaco ha espresso il suo pensiero con una sentita riflessione. “E’ una valle temprata dalle battaglie e dallo straniero, è difficile e generosa, sa dare il meglio di sé quando ci sono difficoltà e lo abbiamo visto in molte occasioni. Ma come tutti abbiamo bisogno dello Stato. Per questo, anche in tempo di pace, è importante la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Militari, dello Stato. Per questo oggi, oltre l’Unità nazionale del Popolo italiano, festeggiamo anche le Forze Armate, i Volontari e tutti coloro che garantiscono la nostra sicurezza. Li ringrazio anche per la collaborazione che ci hanno dato in tutti i grandi eventi che hanno interessato la nostra Città, il Giro d’Italia, i Festival, le nostre manifestazioni, sono stati un vero punto di riferimento e di tranquillità”.