Crea sito

Rivoli: una nuova area attrezzata a Borgata Tetti Neirotti I lavori sono costati circa 330 mila Euro

Rivoli Tetti Neirotti

RIVOLI – Le opere di compensazione previste a seguito della costruzione del termovalorizzatore del Gerbido nel territorio della Città di Rivoli sono state destinate dall’amministrazione comunale alla borgata Tetti Neirotti, che si trova in un’area a prevalente vocazione agricola, ad ovest della tangenziale di Torino e a sud rispetto al centro storico. Gli interventi deliberati dal Comune di Rivoli e finanziati dalla società TRM sono stati distinti in due lotti, in modo da poter iniziare i lavori nelle aree pubbliche già disponibili.

DA TETTI NEIROTTI

La prima tranche di lavori, finanziati dalla Città Metropolitana. Ha interessato l’area a verde pubblico attrezzato lungo strada Moncalieri, confinante con le scuole comunali e il centro della borgata. È invece in corso la progettazione dei collegamenti ciclopedonali in borgata Tetti Neirotti e lungo Strada Antica di Moncalieri e Via alla chiesa. La realizzazione del primo lotto dell’area verde pubblica è iniziata nel 2018. Terminata nel giugno 2019. I lavori sono stati collaudati nel mese di agosto e sono costati circa 330 mila Euro. Il primo lotto di intervento prevedeva di attrezzare l’area verde con giochi. Quindi arredo urbano, illuminazione pubblica. Ci sarà anche una piazzetta di incontro, percorsi ciclo-pedonali di collegamento diretto da e verso il centro della borgata e un parcheggio a servizio delle scuole, della palestra e dei nuovi giardini.

Rivoli Tetti Neirotti

NUOVE ALBERATURE

Trattandosi di interventi di compensazione ambientale. Il tutto doveva avvenire nella maniera più armonica con l’ambiente naturale. Ecco perché i vialetti ciclo-pedonali, la piazzetta, il parcheggio, sono stati pavimentati con materiali naturali e drenanti. Poi armonizzandosi con l’ambiente per tonalità cromatiche e mantenendo l’area in prevalenza a prato. Per le nuove alberature sono state scelte specie autoctone. Mentre per delimitare l’area è stata realizzata una siepe naturaliforme e autoctona, attrattiva per alcune specie di uccelli e non solo. Le staccionate e le cordolature sono state realizzate in legno di castagno. Gli arredi e i giochi, per garantire la durata nel tempo. Poi sono in plastica riciclata. L’illuminazione pubblica utilizza lampade a tecnologia led.

LA CICLABILE

I percorsi ciclopedonali si articolano all’interno dell’area lambendo. La piazzetta e raggiungendo l’area del plesso scolastico. Sono stati concepiti in modo che possano poi congiungersi con i collegamenti ciclopedonali previsti nel secondo lotto, sia nell’area agricola limitrofa sia lungo Strada Moncalieri e Strada nuova Tetti.