Condove: la Giornata della Memoria con Ottavio Allasio Il ricordo della Shoah alla pietra d’inciampo di Mario Bocco

Condove Giornata della MemoriaCondove Giornata della Memoria

CONDOVE – La Giornata della Memoria a Condove è cominciata in vicolo Isonzo. Lì c’è la pietra d’inciampo di Mario Bocco: militare condovese deportato e morto in un campo di concentramento. Un mazzo di fiori, posato da una ragazza e in sottofondo le note del violino della colonna sonora di Schindler’s List; la firma delle musiche è di John Williams. A coordinare gli interventi è stato Danilo Bonavero, presidente dell’ANPI Condove-Caprie. Le associazioni di Condove hanno fatto da cornice, alcuni ragazzi del Comprensivo hanno fatto da tramite tra la storia e le nuove generazioni. Un momento affrontato con rigore e profondità che ha lasciato un segno nei presenti. Poi il gruppo si è spostato in piazza Martiri della Libertà.

Condove Giornata della Memoria

Condove Giornata della Memoria

IL RICORDO DI OTTAVIO ALLASIO

Il suono della sirena che avvertiva degli attacchi aerei negli anni 1943-45 ha dato avvio al momento ufficiale. E’ intervenuto il sindaco Jacopo Suppo con un discorso tra la storia e l’attualità. Il monito è sempre lo stesso, e va ripetuto continuamente, non ripetere gli stessi errori. Ottavio Allasio, protagonista e testimone dell’Olocusto, ha parlato ai presenti. L’intervento dell’ex deportato Ottavio Allasio, più di novant’anni portati splendidamente, che ha ricordato ai giovani le atrocità di cui è stato protagonista. “Il suono stridente della sirena l’ho ricordo quand’ero deportato e lavoravo in Germania. Per due volte sono sopravvissuto agli attacchi, per un anno ai lavori pesanti e alla fame. Da Bussoleno ci portarono via in 160, ritornammo in 80“.

Ottavio Allasio

Ottavio Allasio

APPUNTAMENTO AL MUSEO

Lunedì 27 gennaio alle ore 18, presso il Museo della Resistenza, ci saranno le letture del libro “Le memorie di un partigiano”. La storia di Carlo Taberna. Ci sarà anche l’esecuzione di brani del soprano Maddalena Rocca. Lunedì 3 febbraio presso il Salone Polivalente di Chiusa San Michele la visione del docu-film “Eravamo schiavi” del regista di Avigliana Marco Ponti. le manifestazioni sono a cura del Comune di Condove, dell’ANPI Condove-Caprie, dell’Associazione Valsusa Film Fest e della direzione dell’Istituto Comprensivo di Condove.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.