Crea sito

Uno spettacolo per i bimbi alla Scuola dell’Infanzia Angelo Perodo di Condove Un evento organizzato grazie ai fondi raccolti alla Fiera della Toma

Condove, spettacolo al Perodo

CONDOVE – Il divertimento non manca mai alla Scuola dell’Infanzia Angelo Perodo. Una mattina , al loro arrivo, i bambini hanno trovato una sorpresa, organizzata dalle loro maestre. In salone c’era già un gran trambusto e, quando sono finalmente arrivati proprio tutti, silenziosi e affascinati, alunni e maestre si sono andati a sedere sulle panche sistemate di fronte ad un curioso allestimento: un letto con morbide coperte, un comodino, un attaccapanni e un grosso baule di legno. Da dietro la scenografia è apparso, nel suo bel pigiamino e berretto di lana, il protagonista dello spettacolo teatrale per bambini dal titolo “L’omino del Sonno”, di Marco Pernici, dell’Associazione Culturale Lo Spaventapasseri.

Per lui è arrivato il momento della nanna, ma non riesce proprio ad addormentarsi: prima la coperta è sistemata male, poi si dimentica gli occhiali per leggere, ed infine sparisce addirittura il suo libro, ma soprattutto, quando poi spegne la luce, la sua camera diventa buia, e lui ha troppa paura! Fortuna che si imbatte nella fiaba de “L’omino del Sonno”, trova il libro frugando nel suo grosso baule pieno zeppo di oggetti misteriosi e divertenti, e così scopre l’esistenza di questo omino, che con la sua ninna nanna ogni notte passa di casa in casa ad addormentare i bimbi di tutto il mondo, e per chiamarlo basta cantare la sua canzone e lui, presto o tardi, arriverà. É proprio allora che cominciano le disavventure del protagonista, che tra dolci ninna nanne, e suoni frastornanti, addormenta e sveglia il mondo intero!

Il salone risuona delle risate di tutti i bambini e così, attraverso il divertimento, lo spettacolo affronta il tema della paura del buio e della conseguente difficoltà ad addormentarsi che tanti bambini hanno; inoltre, il protagonista insiste sul fatto che questa paura accomuna proprio tutti i bimbi del mondo, di qualsiasi nazionalità e cultura, poiché i bambini sono tutti uguali, trasmettendo quindi anche un forte messaggio di uguaglianza. Questo valore rientra appieno anche nella programmazione scolastica dell’anno in corso, che vedrà i bambini affrontare anche il tema dell’accettazione delle diversità. Questa splendida e singolare mattinata è stata organizzata grazie ai fondi raccolti durante l’ultima Fiera della Toma.