Crea sito

Un riconoscimento regionale allo Sci Club Bardonecchia per i 110 anni di storia Nel 1909 i primi Campionati di Sci nazionali

BARDONECCHIA – Il presidente dello Sci Club Bardonecchia, ha ricevuto un riconoscimento dall’Assessore allo Sport Regione Piemonte Ferraris, per i 110 anni di attività dell’Associazione. I libri di storia sportiva raccontano che un gruppo di locali valligiani, pionieri dello sci, attirati dalle prime evoluzioni sulle nevi di Adolfo Kind, importatore di questo sport in Italia, si riunirono nel 1908 per costituire lo Ski Club Bardonecchia.

La conca di Bardonecchia si rivelò sin dall’inizio del secolo terreno ideale e fertile per questo sport: dai primi passi sulle pendici della Regione Molino, attuale Campo Smith, alle prime gite nella splendida Valle Stretta. Primo presidente fu Emilio Armando, segretario Domenico Ancellotti e membri del consiglio i Pallavio, Bosticco ed alcuni ferrovieri. Grazie all’entusiasmo di questi pionieri nell’autunno dello stesso anno fu terminato, a cura del primogenito Ski Club Torino e materialmente costruito dal 3° Alpini comandati dal Capitano Ferretti, il trampolino di salto alle pendici del Colomion e nell’inverno successivo 1909 furono organizzati i primi Campionati Italiani di Sci.

Gli atleti dello Sci Club Bardonecchia, sin dalle prime manifestazioni, colsero allori importanti a livello nazionale ed internazionale, contribuendo ad allargare la fama della cittadina, conosciuta, sino ad allora, principalmente per il Traforo ferroviario del Frejus. Con molto orgoglio possiamo affermare di essere lo Sci Club valligiano con una tradizione agonistico/sportiva che non ha eguali nel campo degli sport invernali. La storia dello Sci Club si fonde da allora con quella della nascente stazione turistica invernale; sino al 1957 la Scuderia dello Sci Club era tutt’uno con la locale Scuola di Sci, e solo allora, su idea del presidentissimo Ferruccio Bosticco, si scorporarono le due cose per dare un’impronta più agonistica alla società.