Crea sito

Un nuovo medico di famiglia a Condove entro giugno L'Asl spiega che è stato aperta una posizione per dare un migliore servizio ai cittadini

Condove, il Poliambulatorio

CONDOVE – La preoccupazione espressa anche in Consiglio Comunale da Piero Bruno e già  viva in paese per la mancanza di medici di famiglia sembra un capitolo risolto. A breve, si parla del primo semestre del prossimo anno, a Condove prenderà servizio un nuovo medico. E’ l’Als che spiega: “In risposta al tema dell’assistenza sul territorio di Condove sollevato su L’Agenda News è utile precisare come la disposizione dei medici di medicina generale sul territorio sia normata da un contratto nazionale o – meglio –  da un Accordo Collettivo Nazionale, come tale non suscettibile di provvedimenti locali o discrezionali. 

Il contratto stabilisce la presenza di un medico per una certa quota di popolazione residente e – quando questo rapporto si altera in difetto – dà mandato alla ASL di nominare una carenza, carenza che viene resa pubblica con un meccanismo formale di diffusione in modo che i medici interessati possano candidarsi e ripristinare il rapporto ottimale tra assistiti e camici bianchi. Nello specifico di Condove: la popolazione residente è scesa recentemente sotto al livello del rapporto ottimale per cui la ASL TO 3 ha proceduto alla pubblicazione della zona carente ( disponibilità per un nuovo medico di famiglia)  nei tempi dovuti ( esattamente il giorno 15/11 ). Nell’ipotesi che alla carenza venga data risposta da parte di un medico, questo verrà inserito in servizio entro il primo semestre del 2019 (tempi non comprimibili poichè vincolati alle norme contrattuali).

Come nota a margine si consideri come i medici che operano sul territorio di Condove siano attualmente al di sotto del massimale di scelte consentite per ciascuno, potendo infatti potenzialmente acquisire oltre 300 ulteriori assititi. In nessun modo quindi si può configurare un disservizio come si potrebbe invece desumere dalla lettura dell’articolo in questione”.