Crea sito

Tre giorni di festa alla Ruata Sangone di Giaveno in occasione di San Martino Priori di quest’anno sono Diego Versino e Arianna Rosa Brusin.

Giaveno, cena di San Martino

GIAVENO – Giorni di festa per San Martino, patrono della Ruata Sangone una delle borgate più antiche di Giaveno,  con una manifestazione che è cominciata venerdì 9 novembre e proseguirà tutt’oggi. La tradizionale festa, giunta quest’anno alla sua 112ª edizione , è promossa ed organizzata dall’Antica Società di San Martino. I festeggiamenti hanno preso il via con la cena sociale di venerdì nella Baita degli Alpini con un ricchissimo menù e tanto divertimento.

Sabato 10, ecco un pomeriggio dedicato ai più piccoli e allo sport, con i giochi nel cortile della Scuola Gonin e poi la dodicesima edizione della corsa podistica “Memorial Fr Carlo e Fr Mario” organizzata dall’Unione Sportiva La Salle e quintodog endurance. C’è poi stata la  premiazione e la merenda per tutti con le caldarroste. All’Istituto Pacchiotti il concerto del Coro Valsangone e della Corale Giaveno InCanto ha chiuso la giornata. 

San Martino a cavallo

Oggi, domenica 11, prima la passeggiata musicale della banda Leone XIII e delle mascottes per le vie del borgo, con San Martino a cavallo poi la Santa Messa nella cappella di via Ruata Sangone e distribuzione del “pane della carità”; a seguire, rinfresco in via Pinerolo 17; alle 14, apertura straordinaria del “Mulin dou Detu”, il più antico mulino ad acqua del territorio (1218), in via Beale 8, con visite guidate.