Crea sito

Tanya Gervasi incontra gli studenti dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Giaveno Daniela Mesiti: "La riduzione dei rifiuti e il loro riciclo è molto importante"

Giaveno, Tanya Gervasi al MAG

GIAVENO – Tanya Gervasi, la modella no-cannucce in plastica, ha incontrato gli studenti della scuola secondario Maria Ausiliatrice di Giaveno per presentare ai ragazzi il suo progetto di sostituire le cannucce di plastica, che inquinano, con idee alternative, oppure toglierle del tutto.

Gervasi, 30 anni, ribattezzata l’eco-modella, è molto attenta alle tematiche ambientali ed ecologiche, che sviluppa anche sul suo blog. “Un’iniziativa accolta molto bene dalle persone; penso che quando un’idea viene “sentita” si sviluppa e si propaga da sola, ottenendo di più che con un divieto. È quello che mi auguro succederà con le cannucce”, commenta la giovane giavenese, che ha preparato un minidossier per i titolari di bar e ristoranti, proponendo valide alternative. Se infatti una cannuccia di plastica impiega da 100 a 1000 anni per degradarsi ed è tra i cinque rifiuti più raccolti sulle spiagge europee, e in generale se ne consumano più di un miliardo al giorno in tutto il mondo, non è così per le cannucce di acciaio, bamboo, plastica bio, vetro, carta, alghe e pasta.

La riduzione dei rifiuti e il loro riciclo è molto importante – ha detto la preside del MAG Daniela Mesitie nella nostra scuola da sempre facciamo attenzione a queste tematiche. Insegnare ai ragazzi il rispetto per l’ambiente e il buon uso delle materie e dei materiali non può che essere positivo in un ottica di apprendimento. Con Tanya svilupperemo altri progetti legati alla propedeutica e conoscenza dello smistamento dei rifiuti“.