Crea sito

Susa: Maurizio Blini presenta il libro “La ragazza di Lucento” Sabato 17 novembre alle ore 17 alla libreria Panassi in via Roma 46

Susa, la libreria Panassi-Mondadori

SUSA – Sabato 17 novembre alle ore 17 alla libreria Panassi in via Roma 46 ci sarà la presentazione del libro “La ragazza di Lucento” con l’autore Maurizio Blini, ambientato nel quartiere torinese di Lucento che ha come protagonisti il commissario di polizia Alessandro Meucci e l’amico Maurizio Vivaldi, ex poliziotto diventato investigatore privato.

“La ragazza di Lucento”

Una pallina di carta schizza come impazzita dalla finestrella di una cantina. Tre ragazzi adolescenti la prendono a calci mimando i loro eroi del pallone. Poi, giunti sotto casa del primo, anziché aprirla, scommettono sul suo contenuto e decidono di conservarla all’interno di un barattolo. Ma il tempo passa e quel barattolo resta dimenticato per sedici anni all’interno di un cassetto. È dopo tutto questo tempo che i tre amici si ritrovano scoprendo una drammatica verità. Quel foglietto era il grido d’aiuto di una ragazza rapita all’epoca e mai più trovata. Un’indagine strana, complessa e ardita, che parte da molto lontano. La casualità e l’ironia della sorte la rendono per certi versi paradossale. Perché tutto ciò che appare può rivelarsi fatuo, assurdo, imprevedibile. Dietro a questa lente troviamo lui, Maurizio Vivaldi, il nostro poliziotto in cerca della verità, ovviamente. Ma non sarà solo. Perché la vita spesso sa confonderci, ma anche assisterci, aiutarci, illuminarci. Nulla è mai quello che appare…

Maurizio Blini

Maurizio Blini si è laureato in Scienze dell’investigazione all’Università degli Studi dell’Aquila ed è stato un investigatore della Polizia di Stato per oltre 30 anni.
Nel corso della sua esperienza professionale si è concesso all’impegno politico sindacale nel tentativo di favorire i processi di democratizzazione e sindacalizzazione degli apparati di sicurezza. E’ stato Segretario Generale del Siulp Piemonte, sindacato italiano unitario lavoratori polizia, dal 1991 al 1996 e dirigente nazionale nello stesso periodo. Ha ricoperto la carica di Segretario Generale del Silp Cgil Piemonte dal dicembre 1999, atto di nascita da una scissione dal Siulp e Segretario Generale del Silp Cgil di Torino, dal 2001 al 2005.
Nel novembre 2005 è stato riconfermato Segretario Nazionale del Silp Cgil per il secondo mandato.
Nel corso di queste esperienze ha ricoperto l’incarico di Direttore politico del mensile di attualità politico-sindacale, “Oltre”, organo ufficiale del Siulp Piemonte dal 1992 al 1996 e, successivamente, del mensile “Il Taglio” organo ufficiale del Silp Cgil Torino, dal 2001 al 2005.
Nel mese di febbraio 2007, ritenendo esaurita la carica propulsiva e ideale che lo aveva condotto a questo tipo di impegno ha rimesso il suo mandato con le dimissioni da tutte le cariche ricoperte ed è rientrato in servizio attivo.
Nel 2009, si è congedato dalla Polizia di Stato con il grado di Commissario.
Dal 2009 al 2011 è stato Amministratore di Securomnia, Intelligence & Security Consulting.
Negli anni accademici 2013-14 e 2014-15  è stato docente di letteratura gialla e poliziesca all’Università della terza età di Torino con il corso: Torino criminale. Tutti i colori del giallo.