Crea sito

Susa: Baccarini e Plano intervengono sugli enti sovracomunali Dopo una serata della Lega scrive Plano in veste di presidente dell'Unione Montana Valsusa

Sandro Plano e Giovanni Baccarini

SUSA – Potrebbe essere il preludio alla futura campagna elettorale amministrativa della città di Adelaide. Giovanni Baccarini e Sandro Plano si confrontano su un tema che riguarda le unioni e  le iniziative sovracomunali. L’uno e l’altro hanno esperienza amministrativa provata, l’uno e l’altro hanno covato il loro amore per la politica nelle stanze della Democrazia Cristiana. Poi si sono separati, ritrovandosi ai lati opposti dei banchi del Consiglio Comunale: il primo nella Lega, il secondo nel Partito Democratico. Da almeno trent’anni si affrontano, politicamente, anche in modo duro ma sempre con rispetto. Cosa succederà tra pochi mesi non si sa ancora, ma tante sono le voci che vedrebbero i due a capo di liste in corsa per Palazzo Buttis.

Sul tema. Prendete la Valle di Susa, 37 comuni per più o meno 70 mila abitanti: unica gestione? Una sola unione dei Comuni? E no! Quattro, c’è l’Unione Montana Comuni Olimpici – Via Lattea, l’Unione Montana Alta Valle Susa poi l’Unione Montana Valle Susa e infine, per non farci mancare nulla l’Unione Montana Alpi Graie. Come dire la divisione fa la forza. In ognuna i problemi sono noti, l’ultimo esempio è la mancata approvazione del piano di riordino e unione tra polizie locali in quella con sede a Bussoleno.

Su queste tema il sindaco e presidente Plano vuole precisare: “Nell’articolo del 30 novembre, leggo le dichiarazioni rilasciate dai relatori al corso di formazione della Lega – La gestione delle funzioni associate dei comuni – e in particolare la conclusione del dott. Giovanni Baccarini, segretario Lega di Susa: “Questa sera grazie al dottor Joannas abbiamo avuto la conferma che questa zona della Valle è stata, ed è, mal gestita dalle amministrazioni che hanno poco a riguardo i risparmi ma soprattutto una gestione della cosa verso i cittadini”. Non sono a conoscenza delle dichiarazioni del dott. Joannas, ma credo che abbia giustamente valorizzato il lavoro della sua Unione, mentre, conoscendolo per la sua correttezza dubito che abbia espresso critiche su quella che ho l’onore di rappresentare. Penso quindi che la frase del mio collega di Consiglio comunale sia un’interpretazione, dettata da spirito politico-polemico, legittima, ma lontanissima dalla realtà. L’Unione Montana Valle Susa, la più grande del Piemonte, ha in questi anni fatto un gran lavoro grazie ad Assessori, Segretario, Tecnici che hanno in questi anni messo in piedi servizi per i Comuni dell’area e non solo.

Posso rapidamente elencarli: SUAP (Sportello Unico Attività Produttive), CUC (Centro Unico di Committenza), Sportello Forestale, Sportello per l’Impiego, Asili nido (Susa, Sant’Antonino, Avigliana), Sportello Turistico. Ha avviato cantieri di lavoro, appaltato e diretto cantieri nel campo dell’Assetto idrogeologico, è risultata la prima in Piemonte nell’impiego dei Fondi ATO per gli interventi nell’alveo dei fiumi. Ha avviato iniziative nel campo scolastico e nell’aggregazione delle Bande musicali, nella cooperazione transfrontaliera e nel settore turistico. Gestirà una parte dei fondi regionali destinati alle zone interessate dagli incendi dello scorso anno. Ha avviato il sistema bibliotecario di valle con sede centrale a Susa. Sta rilanciando la Via Francigena e inoltre ha avviato un progetto di pista ciclabile che va da Casellette al Confine, intervento da tre milioni di euro cofinanziato al 50% dalla nostra Unione con mutuo del Credito sportivo.

Oltre a tutto questo si sta avviando un progetto di mobilità sostenibile in collaborazione con la Città metropolitana. Va evidenziato che molti dei servizi descritti sono riconosciuti molto efficienti vengono utilizzati anche da Comuni appartenenti alle altre Unioni. Sulla base di questo sintetico e non esauriente elenco, mi permetto quindi di confutare in toto l’affermazione del mio avversario politico, dott. Baccarini, sulla nostra ipotetica incapacità amministrativa e richiamando una frase della sua collega di Partito Laura Adduce:“crediamo che la conoscenza sia un valore da sempre perseguito dai militanti e amministratori della Lega” sarò ben lieto di illustrargli, con dovizia di particolari, tutte le attività della nostra grande e attivissima Unione Montana Valle Susa”.