Crea sito

Sant’Antonino, la lite Preacco-Bertolami finisce prima della querela Un'offesa su Facebook è costata un'offerta in beneficenza e le scuse ad un militante grillino

Susanna Preacco

S.ANTONINO – Un post offensivo su Facebook ed è lite tra Fabrizio Bertolami, del Movimento 5 Stelle di Sant’Antonino, e il sindaco Susanna Preacco. Era  il 10 giugno e uno scambio di battute su Facebook furono ritenute offensive dalla Preacco che sporse querela.

Prima di arrivare in Tribunale c’è stato un accordo che così spiega la Preacco: “Avevo sporto la querela perché le sue parole erano false e offensive. Io in qualità di Sindaco ho sempre aiutato tutti quello che potevo e che posso, compatibilmente con le risorse di bilancio e delle regole – spiega la Preacco – Il mio ufficio non opera collocamenti e non inventa lavoro, non è neppure un’agenzia immobiliare che trova gli alloggi, magari gratis. Come tutti i Sindaci faccio tutto ciò che è nelle mie possibilità ma non faccio miracoli, sarebbe molto bello se li si potessi fare. Ho ritenuto giusto querelare il signor Bertolami per difendere sia la mia persona sia la mia carica. Sono soddisfatta del post del signor Bertolami, che mi rende giustizia e non nutro nessuna acredine nei suoi confronti“.