Crea sito

Sant’Antonino: la continua opera di prevenzione e manutenzione dei volontari dell’AIB E' stato realizzato un idrante in località Presa Casel e la vasca per gli elicotteri

SANT’ANTONINO – È passato un anno dalla più grande emergenza incendi degli ultimi 40 anni in Valsusa.

I volontari dell’AIB hanno continuato un’importante opera di prevenzione, manutenzione della viabilità forestale e realizzazione di punti acqua in quota.

I lavori eseguiti

E’ stato realizzato un idrante in località Presa Casel, a quota 1100 metri, ed un altro alla fine della diramazione della strada che conduce alla borgata Comettera a quota 1000 m. circa, lungo la carrozzabile interpoderale Pian Palmero Presa Billia.

In località Presa Casel, inoltre, al termine della pista forestale che conduce al movimento franoso individuato nel 2000, è stata predisposta un’area su cui allestire una vasca antincendio mobile per approvvigionare gli elicotteri.

La vasca per elicotteri, gentilmente e temporaneamente prestata dalla squadra Aib di Bussoleno, ha consentito di testare la capacità di riempimento e la reale portata della captazione delle prese dei Chiaudani.

Ora la squadra resta in attesa della fornitura della vasca antincendio per elicotteri, già richiesta nel 2017 al Corpo Volontari Aib del Piemonte, in modo da avere uno strumento in più nella lotta antincendio anche a beneficio dei comuni confinanti.